L'alcol è una brutta bestia.
E' un finto amico che ti coccola nei momenti in cui tu hai bisogno di lui.
E quante volte è capitato di stare a casa da soli, magari in un momento di tristezza post-rottura dalla propria fidanzata e scolarsi una bottiglia di gin in totale solitudine...mentre magari sorseggiare quella bottiglia con qualche vero amico, magari chiacchierando e confidandosi, avrebbe reso il tutto meno amaro e meno pesante?

In una situazione molto simile si è trovato Eunchan Parco, che in un momento “no”, ritrovandosi a casa a bere alcol in totale solitudine, ha posizionato davanti a se uno specchio per farsi compagnia con la sua immagine riflessa.
Da qui, ha avuto una bizzarra idea: costruire il robot che ti fa compagnia mentre ti alcolizzi.

Così è nato Drinky, il robot capace di brindare con te e farti compagnia sorseggiando un drink.
Si, perchè Drinky è anche in grado di bere: l'alcol che ingerisce viene raccolto e custodito all'interno di un contenitore di vetro inserito nel corpo del robot, in modo da poterlo poi riutilizzare.
Inoltre sa eseguire dei movimenti che lo rendono più umano e perfetto per quei momenti alcolici che si vogliono passare con gli amici: è infatti capace di fare scuotere la testa in segno di dissenso o alzare il pollice facendo il segno del “thumbs up”.

Guardate il video qui sotto per vedere il robot in azione.

L'idea di Eunchan Parco è piaciuta molto all'Art Center Nabi, un museo d'arte situato a Seoul, che ha finanziato il progetto per aiutare la realizzazione del robot.

Il consiglio che posso darvi è di non fare a gara con Drinky a chi beve di più: c'è poco da fare, lui regge l'alcool più di qualunque persona, anche se bevendo gli vengono le guance rosse...

loading...
Saturday, 03 December 2016
Back to Top