Il Giappone non ci lascia mai a bocca asciutta quando si tratta di invenzioni assurde, life style di dubbio gusto o personaggi dall'indole particolarmente singolare.
Masahiko Naganuma è un eroe moderno, un personaggio che potrebbe essere uscito dalla penna visionaria di uno scrittore dedito al noir-surreale: le persone lo chiamano Cornman, l'uomo mais.
No, non ha super poteri trasmessi da una pannocchia mutante, ne' ha battuto il record del maggior numero di popcorn ingurgitati in un minuto.
Masahiko ha una semplice passione: passeggiare per la sua città portando al guinzaglio verdure di ogni tipo. Dalla carota al broccolo, Cornman porta tutti i vegetali a spasso, non fa distinzioni in base al colore o alle dimensioni e li ama tutti allo stesso modo...

Questa ispirazione gli è venuta anni fa, vedendo per strada un passante che trascinava un cavolo (anche questo passante sarebbe da analizzare...).
L'immagine di questo uomo gli è rimasta così impressa che ha suggerito al nostro eroe l'idea di portare a spasso le verdure prima di cucinarle.
Si, perchè l'iter che riserva ai suoi vegetali da compagnia è questo: li compra, gli da un nome, li porta a spasso per la città al guinzaglio ed infine li mangia nei modi più disparati. Cornman afferma che l'intimo legame che si crea tra lui e le verdure, dopo aver passato del tempo a passeggiare insieme, le rende ancora più buone e saporite.
Cornman ha lanciato una vera e propria moda, infatti non è inusuale vedere orde di adolescenti portare al guinzaglio qualche prelibato dono di madre natura...

Il soprannome che gli è stato affibbiato deriva dalle sue prime apparizioni in pubblico, dove girava con una pannocchia al seguito.
All'inizio la gente che lo vedeva, ben vestito e con un accessorio del genere al guinzaglio, pensava fosse solo un pazzo o una persona un po' naif in cerca di attenzioni.
Da da quel giorno il tempo è trascorso e Masahiko ora è una star con cui tutti vogliono fare una fotografia insieme, lo invitano a serate ed eventi e lo intervistano in televisione.



Chissà se dietro le sue gesta eroiche da passeggio si nascondano dei messaggi subliminali, come ad esempio il voler far riflettere le persone sul rispetto per la natura? A me piace crederlo perchè, in fondo, tutti i supereroi lottano sempre per una causa nobile!

loading...
Sunday, 04 December 2016
Back to Top