Recentemente in rete ho visto un video in cui si effettua un esperimento: viene versato del rame fuso incandescente sul Big Mac, il capostipite dei panini della catena Mc Donald's, che in questo caso sembra restare quasi intatto, come avesse una corazza d'acciaio stile Ironman. Questo video mi ha fatto tornare in mente un episodio di quando ero sbarbato ed incosciente.

Tanti anni fa, ai tempi dell'adolescenza, avevo un amico che lavorava in un Mc Donald's della periferia milanese vicino casa mia.
Io ed altri amici andavamo spesso a trovarlo negli orari più tranquilli dell'attività per fare due chiacchiere, e così passavamo i nostri pomeriggi sorseggiando bevande gassate ed ingozzandoci di patatine fritte e hamburger.
Lo store si trova su una strada provinciale e non essendo quindi in centro città non era mai affollato, motivo per cui per un lungo periodo era diventato il nostro rifugio e punto di incontro. Quell'anno ne abbiamo ingurgitati davvero tanti di panini...

Quando ho visto questo video il mio stomaco ha borbottato, perchè nell'esperimento in questione il panino riesce a resiste alla temperatura del rame fuso, ovvero circa 1085° C...




Appena il liquido entra in contatto con la superficie del panino partono delle belle fiammate, ma dopo poco sembra che il pane le assorbisca fino a spegnerle.
Il pane si inizia a carbonizzare dopo circa un minuto, ma levando in un secondo momento la fetta superiore, si scopre che l'hamburger sembra inalterato, così come il formaggio e la lattuga.
Il video prosegue con il versamento del liquido bollente direttamente sulla fetta di carne, che lentamente prende colore e si annerisce.
Ci vogliono altri vari versamenti di liquido prima che la tutti gli ingredienti si carbonizzino.

Assurdo! Io se lascio dentro il forno la pizza cinque minuti in più si trasforma in un durissimo biscotto di carbone.
Chissà in che modo il nostro organismo riesce a digerire ciò che il rame fuso non può distruggere...

loading...
Monday, 05 December 2016
Back to Top