Di consigli e tecniche di hackeraggio per rubare file o password dal computer di qualcuno ne è piena la rete.
Basta googolare un po' per trovare come, con piccoli software installati all'interno di una pennetta USB, è facile riuscire a intrufolarsi in modo anonimo nell pc della tua ragazza o del tuo capo e appropriarsi delle informazioni che ti interessano.

Fino a qui tutto bene, scorrettezza a parte.
Purtroppo però i tempi si evolvono e la tecnologia con essi, portando sul mercato prodotti sempre nuovi e innovativi...nel bene e nel male.

Un genio del male, che si nasconde dietro il nome di Dark Purple, si è inventato USB Killer, un vero assassino elettronico travestito da chiavetta USB.
USB Killer si presenta come una normalissima pendrive che, collegata al PC magari per passare ingenuamente dei file, inizia ad immagazzinare un elevato quantitativo di energia elettrica all'interno di piccole celle elettro-saldate, fino a raggiungere la loro saturazione. USB Killer, a questo punto, riverserà tutta l'elettricità accumulata sulla scheda madre della povera vittima, che a quel punto sarà ormai spacciata e smetterà di funzionare.



Sinceramente non capiamo bene chi e quando possa davvero aver bisogno di uno strumento del genere, dato che come scherzetto goliardico sarebbe troppo, e usato con reali fini malevoli potrebbe essere comprensibile soltanto se venisse usata da James Bond.

Qui di seguito potete vedere un video che mostra quanto poco ci vuole da parte di questo assassino per mettere KO un computer.



Ad ogni modo tocca stare attenti poiché al giorno d’oggi esistono tantissimi dispositivi che posseggono un’entrata USB: oltre a computer e smartphone, ne sono dotati anche alcuni moderni elettrodomestici come televisioni e decoder, tutti potenziali vittime della pennetta assassina.

Molto probabile che anche di questa arma elettronica, sul web, esistano schemi e tutorial per poterla replicare in modalità "fai da te".

loading...
Thursday, 08 December 2016
Back to Top