Come si può avvicinare la musica antica ad un pubblico giovane, inesperto ed eterogeneo? Semplice, dimostrando a tutti che la musica barocca o quella rinascimentale si può cantare anche sotto la doccia! Naturalmente questa è solo una metafora per spiegarvi ciò che vedrete...

In occasione del Festival di Utrecht, uno dei più importanti Festival europei di musica antica, che si terrà dal 26 Agosto al 4 Settembre, ha preso il via un intelligente progetto volto a incuriosire il pubblico internazionale: EARLY MUSIC TUTORIALS.
Lo scopo di questo lavoro è realizzare dei brevi tutorial da far girare sul web per spiegare la musica antica con parole semplici e in contesti quotidiani. Detto così, questa early music, continua a “suonare” noiosa, se non fosse che a darne delucidazioni è Marco Mencoboni in persona. Immaginate Mencoboni, clavicembalista, organista e direttore d'orchestra, considerato una delle personalità musicali più di spicco per l'interpretazione della musica rinascimentale e barocca, ripreso ora dentro la vasca da bagno, ora nel suo letto appena sveglio, mentre riferisce di musica antica.

Il Festival di Utrecht ha commissionato a Marco Mencoboni e alla sua E lucevan le stelle Music sette tutorial, ognuno destinato a trattare un argomento specifico, guidando il pubblico alla scoperta di dettagli preziosi e spesso sconosciuti della musica antica. 
Il concept alla base di tutti i Tutorial è la follia come metodo per spiegare la bellezza.

Come Mencoboni stesso spiega nel film di Backstage del progetto (link) l’idea di usare la follia come strumento di comunicazione scaturisce dalla visione (di mattina presto) a Bruxelles di un uomo fortemente truccato e con indosso un tutù cantare ballare e dirigere l’orchestra in mezzo al traffico. Uno spettacolo insolito certo, ma di grande bellezza e poesia.

Da qui l’idea di affidare l'insegnamento ad un folle che sente voci, parla e straparla da solo, a letto, nella vasca da bagno o in teatro, ma al tempo stesso è un visionario con grandi competenze, poiché la bellezza della musica antica è la sua ossessione, è uno che sa di cosa parla.

Le premesse sono delle migliori è il risultato esilarante ma vediamone alcuni nel dettaglio:
Nel tutorial sul canto gregoriano ad esempio (Tutoria#3- Gregorian chant) il "folle" Mencoboni si rivolge si rivolge a un'ipotetico bambino (la voce è quella di sua figlia) e a questo bambino, davanti ad un caffè, racconta storia e poesia dei Canti Gregoriani. In fondo tutti noi facciamo colazione così no?


Nel tutorial sui Madrigali (Tutorial#2- Madrigal) Marco è al telefono con un'ipotetica fidanzata ed a un certo punto dopo qualche cenno di disapprovazione, le solite facce contrariate di quando parliamo al telefono e non veniamo capiti, ecco che il folle da il meglio di sé affermando che i madrigali sono come il rock and roll del 1600! E detto da Lui deve essere proprio vero!

 


Credits: Da un'idea di Marco Mencoboni. Riprese e montaggio: Francesco Agostini. Layout grafico: Doretta Rinaldi. 

loading...
Saturday, 10 December 2016
Back to Top