We breath what we buy”, ovvero “respiriamo ciò che compriamo” è una bella quanto inquietante campagna organizzata dal WWF - Singapore, insieme al Movimento popolare per fermare la foschia (PM.Haze) e il Singapore Institute of International Affairs (SIIA). Questa campagna ci mette di fronte ad una triste realtà: quando si parla della deforestazione che sta colpendo l’Indonesia siamo più colpevoli di quello che pensiamo.

Vi ricordate le immagini di Pechino completamente coperta da una coltre di nebbia? A Singapore si soffre per la stessa nebbia ma la causa è un’altra; la foschia è causata dalla combustione delle foreste dell’Indonesia e della Malesia per la sovra-produzione di olio di palma, olio che si trova nei prodotti che acquistiamo ogni giorno anche in occidente. La foschia è composta da particelle di fumo di torba e di vegetazione che a seguito degli enormi incendi che si verificano viene trasportata dal vento per centinaia di chilometri. Può sembrare che l'olio di palma sia il nemico ma l'olio in sé non è un male. Il problema, secondo il WWF, è l'uso su larga scala di incendi per la deforestazione, lo smaltimento dell’olio e il drenaggio della torba.
Il WWF insieme al PM Haze ha lanciato la campagna 'Noi respiriamo ciò che compriamo' per aumentare nelle persone la consapevolezza che come consumatori giochiamo tutti un ruolo fondamentale nel contribuire al problema.

La campagna che recita: We breath what we buy è stata declinata in 3 manifesti creati da Dentsu Mobius per mostrare che alcuni prodotti apparentemente innoqui contengono olio di palma e per questo contribuiscono al problema della “nebbia” che colpisce Singapore.
Tre prodotti facilmente reperibili in commercio sono stati scelti come immagine della campagna, ed in seguito rivisitati in chiave "brucia foreste": uno spazzolino da denti, una pizza e un rossetto.
La campagna prevede anche una parte visiva composta da tre gif animate, perfette per la condivisione social.

 

"TOOTHBRUSH"

 

"LIPSTICK"

"PIZZA"

 

loading...
Thursday, 08 December 2016
Back to Top