“Donne al volante, pericolo costante”...clichè!
Da anni il gentil sesso è protagonista di battute e schernimenti in tema di motori; da anni l'uomo si sente in diritto di ridicolizzare il ruolo della donna al volante addossandole un'incompetenza intrinseca, nata spesso da pregiudizi e luoghi comuni.
Perfino la Fiat, noto brand di autovetture, si prende gioco della donna e proprio durante il giorno della sua festa, sbandiera sui social una finta promozione in cui “solo per oggi i sensori di parcheggio sono inclusi nel prezzo”...ah...ah...no!
Per fortuna, secondo un'interessante indagine condotta da Direct Line, le donne al volante si comporterebbero meglio degli uomini perchè più prudenti e meno gradasse.
Ma la realtà è che la donna è un essere umano e sebbene molto spesso assuma le sembianze di un'eroina multitasking, rimane pur sempre fallibile.
Secondo le ricerche una grande percentuale di incidenti stradali che coinvolgono le donne sono dovuti al make-up.

Milioni di donne ogni anno sfidano la sorte per la bellezza, mettendo a repentaglio la propria vita e quella degli altri. Milioni di scontri, ogni anno, vengono causati dalla “distrazione da cosmetici”.
Honda ha realizzato una pubblicità semplicemente sensazionale giocando con la strada e con i trucchi femminili: un fard, un mascara ed un set di ombretti. Il claim è “Safety before beauty” ed il nome della campagna: “Stop make-up, start safe drive”.
Nelle Ads realizzate dalla Geometry Global, un'Advertising Agency ucraina, il rimmel diventa il bersaglio di una macchina che sbanda in curva, un set di ombretti diventa un passaggio pedonale e dentro ad un fard scoppia un grande airbag bianco.




Quante volte ci è capitato di non sentire la sveglia e di ritrovarci catapultate in macchina in meno di dieci minuti, con i capelli alla Goku ed il viso alla Frankenstein? E siamo sincere, chi di voi non ha mai usato lo specchietto retrovisore come se fosse una toletta? Beh, l'Ansa non mente a riguardo e dichiara che una donna su 10 confessa di truccarsi alla guida.
Ricordo mia madre che quando mi accompagnava a scuola benediceva ogni semaforo rosso...ora un po' di rossetto, tra 200 metri una ripassata di rimmel e prima dell'incrocio giusto una spolverata di fard. Non è mai successo che si distraesse così tanto da rischiare un incidente, e non perchè sia Wonder Woman, ma perchè la fortuna è stata dalla sua parte.

L'obiettivo di questa campagna è riportare all'attenzione gli elementi della strada, giocando proprio con gli oggetti che determinano la principale causa di distrazione delle donne alla guida: i trucchi.
Il messaggio che la pubblicità grida alle donne è quello di fare attenzione, di dare priorità alla sicurezza e alla propria vita...che per continuare ad essere bella, non ha bisogno di make-up.

loading...
Sunday, 11 December 2016
Back to Top