La comunicazione sociale ha il difficile compito di divulgare nel modo più efficace possibile tematiche d’interesse collettivo, spesso di poco appeal. Il case history per eccellenza è il Global Warming. Dovrebbe interessare tutti noi ma in realtà trova poco spazio nei Media e nell’agenda setting della Politica. L’asticella del problema viene spostata sempre alla generazione successiva, incrementando il pericolo e la rapidità del cambiamento climatico. Fortunatamente, c’è chi non si arrende al silenzio e grazie alle proprie capacità creative ed artistiche offre un contributo di riflessione alla comunità. Dal Messico, uno dei Paesi più estesi del pianeta e proprio per questo ricco di spunti sulle tematiche del riscaldamento globale, vi presentiamo il lavoro di Karen Cantù. Artista visiva di Monterrey, attraverso il suo feed Instagram (@karencantuq), presenta una serie di immagini surreali e ipnotizzanti. Karen Cantù, architetto d’interni per professione, porta avanti questo progetto sociale da sei anni, creando scenari concettuali utilizzando la macchina fotografica e software di photo manipulation. Creazioni simboliche e oniriche che rappresentano i rischi per la Natura, per gli animali e per l’uomo stesso. Karen Cantù, come didascalia per ogni creazione utilizza frasi tratte dalla serie spagnola di “Letters I Never Sent” (“Cartas que nunca envié), offrendo un tocco perfetto di sentimenti reali alle sue opere d'arte surreali.

All images @karencantuq

 

More Info:

https://www.instagram.com/karencantuq/

https://www.behance.net/karencantuQ

 

 

loading...
Saturday, 10 December 2016
Back to Top