Per gli animali in via di estinzione questa volta si è scomodata la modella e attrice Cara Delevingne, che ha posato nuda per una singolare campagna. Vestita solo di immagini di animali in via d'estinzione, impressi sulla pelle come fossero tatuaggi, la modella e attrice inglese si è spogliata per la campagna pubblicitaria di 'I'm not a Trophy'. La PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) che ha promosso la campagna è un'organizzazione no-profit a sostegno dei diritti animali, fondata nel 1980 e che da allora, grazie al sostegno di tantissimi volti famosi, lotta contro il bracconaggio e il rispetto per le specie in via d'estinzione come zebre, leoni, elefanti e gorilla.

Cara Delevingne non è la prima volta che esprime il suo amore e la sua passione per i diritti degli animali: dopo la morte del leone Cecil infatti, aveva messo all’asta un suo orologio per raccogliere fondi a favore della protezione degli animali in Africa. Questa volta, in difesa degli animali, si è spogliata al fine di sensibilizzare il mondo sulla necessità di proteggere le razze in via di estinzione.
Cara nella campagna appare ricoperta di immagini di leoni, zebre, gorilla, elefanti e leopardi, speci minacciate non tanto dai cambiamenti climatici (sempre causati dall'uomo), quanto dal bracconaggio e ribadisce il concetto che un animale morto non è, di fatto, un trofeo.

Sebbene violenti atti di bracconaggio e di caccia siano ancora presenti in molti paesi, l’uccisione del leone Cecil lo scorso luglio ha generato un sistema di sorveglianza più rigido per quanto riguarda queste barbarie, e si spera che contribuisca a renderla illegale in tutti i restanti paesi dove il bracconaggio e la caccia sono ancora effettuati legalmente.


“Amo gli animali e sono molto orgogliosa di rappresentare un’organizzazione e una causa che sta combattendo per i diritti di queste vite innocenti” - afferma Cara sui suoi social.

 

 

loading...
Saturday, 10 December 2016
Back to Top