Per aumentare la consapevolezza su importanti questioni sociali e ambientali, le campagne pubblicitarie che usano la fotografia dalle tinte forti riescono meglio di tante parole a scuotere lo sguardo e le coscienze.
Come già abbiamo fatto per la salvaguardia dell'ambiente, ecco una lista di campagne sociali dal forte impatto visivo questa volta dedicate a chi non ha voce: gli animali.
Queste pubblicità riguardano diverse problematiche: l'abuso sugli animali domestici, l'abbandono, l'estinzione, il difficile rapporto di convivenza tra uomo e natura, senza dimenticare argomenti delicati come la vivisezione o il bracconaggio.

La prima è "Humans For Animals, don't treat others the way you don't want to be treated”, una controversa campagna del 2010 voluta da Humans For Animals, organizzazioni per i diritti animali da tempo nota per le tattiche di shockvertising usate nelle loro pubblicità.  
Le immagini abilmente photoshoppate mostrano scene di maltrattamento a parti invertite: qui sono gli animali a fare agli uomini cose atroci. Una delle più è proprio quello dove una foca uccide a bastonate un "cucciolo" di uomo.

Created by TBWA, Paris

Bund, in Germania, ha condotto una campagna stampa dal nome Every 60 seconds a species dies out utilizzando animali in pericolo di estinzione intrappolati tra le lancette di un orologio per ricordare ai lettori che ogni 60 secondi una specie si estingue e che il tempo è prezioso per salvarli.

Advertising Agency: Scholz & Friends, Berlin, Germany
Executive Creative Director: Matthias Spaetgens
Creative Directors: Florian Schwalme, Mathias Rebmann
Art Directors: Ksenia Slavcheva, René Gebhardt, Björn Kernspeckt
Illustrator: Peppermill Berlin
Graphic Designer: Sebastian Frese

"Last Meal: Adopting A Shelter Dog Is Getting Him Out Of Death Row" è una campagna voluta dall'Organizzazione Non Governativa Animal. In queste delicate immagini si paragona la condanna a morte di un cane abbandonato a quella di un condannato a morte. Oltre alle ovvie differenze, una delle più evidenti sembra essere il fatto che molti di questi cani non hanno fatto niente di male per meritarsi la "gogna". Con l'aiuto di nuovi padroni questi cani potrebbero salvarsi dal triste destino che li aspetta. 
La campagna di Animal recita: "L'adozione di un cane lo sta salvando dal braccio della morte".

Advertising Agency: Y&R, Milan, Italy 
Executive Creative Director: Vicky Gitto 
Art Director: Alessandro Stenco 
Copywriter: Gabriele Caeti 
Photographer: Maartje Jaquet

Sul difficile argomento della convivenza uomo/animale e inquinamento/natura intervengono tre campagne diverse ma molto affini per le tematiche trattate.
Le prime due mostrano come il nostro comportamento irresponsabile sia dannoso per la vita degli animali mentre la terza ci invita a riflettere su quello che stiamo facendo al nostro pianeta quando arriviamo al punto di vedere gli animali come oggetti di uso comune.

Plastic bag kills
Advertising Agency: BBDO Malaysia, MALAYSIA, Kuala Lumpur




2 If You Don’t Pick It Up They Will
Advertising Agency: TBWA\Hunt\Lascaris, Johannesburg, South Africa 


3 If you-see an animal youre missing something
Campagna sociale relaizzata dalla Y&R di Milano

loading...
Thursday, 08 December 2016
Back to Top