E' l'era delle Accademie d'Arte: Spesso, troppo spesso, ci si dimentica che la creatività nasce dalla capacità di sentire l'ambiente che ci circonda e dal desiderio di volerlo rappresentare, interpretare, forse possedere; soldi e maestri non possono nulla senza il desiderio di essere.

l'era dei supertecnici:
Di fatto, le discipline artistiche si muovono sempre di più verso una ricerca tecnica, l'opera diviene virtuosismo ed, immancabilmente, perde la capacità di rappresentare le emozioni dell'autore.

l'era del sistema zonale:
E' il problema di tanta fotografia contemporanea governata più dai dettami di una tecnica realizzativa impeccabile, che da una gioia rappresentativa del momento.

l'era della produzione in serie:
Nascono così, per il piacere dei commercianti, gli abusi delle tecniche che dovrebbero aiutare l'artista a comunicare il suo messaggio; un mondo sommerso da stampe al selenio, gomme bicromatate, carte salate, viraggi e coloriture particolari che hanno come unico scopo quello di far credere nella bravura dell'autore usando come fulcro la diversità.

l'era degli effetti speciali:
Stiamo perdendo rapporto con il messaggio.

l'era della nuova censura:
L'invidia per la bellezza ci costinge a nasconderci, perdendo vitalità.

l'era dei nuovi robin hood:
In questa realtà si inseriscono personaggi come Lindsay Garrett; semplici, autodidatti, a volte rozzi, ma con una grande capacità di apprendere e comunicare i loro desideri con l'umiltà di farsi conoscere...

Probabilmente i navigatori web avranno già incontrato questo personaggio, conosciuto la sua storia, criticato o difeso il suo punto di vista, ma non sono le sue vicende che ci interessano in questa occasione, quanto il suo messaggio, le parole nelle sue fotografie.
La serie di studi presentata, in questa rassegna sull'erotismo estetico, è permeata dalla freschezza con cui l'autore si confronta con la sua avidità di rappresentare la bellezza come desiderio verso l'essere umano diverso, in fondo il la brama di tutta l'umanità.
Desiderio rappresentato senza virtuosismi tecnici, senza incertezze sulla perfezione dell'opera, eruttato dall'istintualità del rapporto sessuato con il proprio inconscio, che in fotografia, è il modello.
L'amicizia che lo lega ai suoi soggetti permette una visione dell'eros che trascende il bisogno sessuale trasformandosi in rispetto dell'amore...
Non è giusto cercare il significato nelle immagini di Lyndsay Garrett, la migliore comprensione è nella visione scevra da aspettative e preconcetti.

 

da net-art.it di Leonardo Damiani - foto estratte da lindsaygarrett.com

loading...
Saturday, 10 December 2016
Back to Top