Venti anni nella Pubblicità e nell’ Editoria Fashion hanno contribuito a dare il via alla “seconda vita” professionale di Maurizio Di Iorio. Classe 63’, di Chieti, dopo una brillante carriera nell’advertising decide di reinventarsi come fotografo. L’esperienza maturata tra set, campagne ed eventi hanno ispirato i lavori del “neo” artista. Scatti che immortalano oggetti, carichi di colori vividi. Un mix tagliente tra la fotografia artistica e quella “commercial”.

L’effetto è sensuale e potente; ogni soggetto risulta ambiguo. Arte o prodotto? I lavori di Maurizio Di Iorio propongono questo interrogativo tra humor, leggerezza e tonalità violente.
L’effetto della luce trasforma l’immagine come fosse tridimensionale. Frutta, bicchieri, tavole da surf o bottiglie appaiono come oggetti del desiderio. Figli di un consumismo esasperato all’ennesima potenza che Di Iorio vuole rendere grotteschi. Vietate le panoramiche, il must è il primissimo piano; un qualsiasi oggetto diventa irrinunciabile. Un talento italiano di nascita ma che ha trovato, almeno finora, più consensi e successi oltre confine. Le opere di Maurizio Di Iorio infatti, sono molto apprezzate all’estero e sono state esposte a New York, Londra e ultimamente a Los Angeles presso “Annenberg Space for Photography”. Grandi brand internazionali utilizzano i suoi scatti per campagne originali e memorabili. Una fotografia contemporanea, elegante e d’impatto che lascia il segno.

 

Per saperne di più:

http://www.mauriziodiiorio.com

 

loading...
Saturday, 03 December 2016
Back to Top