Lucea Spinelli crea sorprendenti opere utilizzando la luce come fosse un pennello danzante ottenendo così affascinanti disegni di luce in movimento.
La talentuosa fotografa vive e lavora a New York dove ha studiato presso la United Nations International School.
Nelle sue opere, la luce ricopre sempre un ruolo fondamentale ma è l’essenza dei momenti che l’artista sceglie di condividere con lo spettatore ad incantarci.
Nella serie Phōtosgraphé Lucea riscopre il significato etimologico della parola fotografia: composta dai termini greci φωτός (luce) e γραφή (scrivere), nella sua interpretazione più antica e letterale la fotografia è l'arte e il processo di disegnare con la luce.
L’artista rispolvera l’essenza di questo concetto e grazie a lunghi tempi d’esposizione, coglie la viva dinamicità dei momenti, trasformando la pellicola in una tela e permettendo alla luce di muoversi come un pennello.

“come un occhio umano, la fotocamera riceve impressioni di luce riflessa fuori dal mondo che ci circonda”



Lunghe esposizioni e stop motion sono le tecniche che l’artista utilizza e fonde tra loro per ottenere il brillante risultato.
I disegni di luce in movimento ridonano vita e significato evocativo alle location scelte da Lucea Spinelli; spesso sono luoghi abbandonati o vuoti in cui un tempo regnava la vita e le emozioni. La luce oscilla tra due altalene avvolte nella solidutine riproducendo il moto di uno dei più classici giochi per bambini ormai dimenticati troppo spesso nel buio. I disegni in movimento rianimano stanze vuote, scale, libri e addirittura l'interno di un vecchio autobus, luoghi apparentamente inermi che nella notte ritrovano la luce e riscoprono la loro affascinante identità. Il risultato sono opere che non si limitano ad immortalare un istante, il perpetuo movimento lascia la realtà sospesa e il tempo dilatato, rendendo lo spettatore libero di perdersi tra i giochi di luce.






immagini @Lucea Spinelli

Per ulteriori brillanti immagini e informazioni vi segnaliamo il sito web di Lucea Spinelli

loading...
Tuesday, 06 December 2016
Back to Top