Laurent Rosset è un architetto e artista danese che crea sogni in versione digitale.
Grazie alla manipolazione ed alla composizione di differenti fotografie, Laurent riesce a far vivere allo spettatore scene impossibili, mescolando le carte della fisica e della logica a favore del surreale.
Nei suoi lavori i paesaggi, che siano essi naturali o urbani, riescono a volte a ripiegarsi su se stessi, mentre altre volte hanno più di un orizzonte. Il mondo, le persone e gli oggetti vengono distorti in un universo morbido e fantasioso ma allo stesso tempo incredibilmente reale e tangibile.



E' come se un fotografo venisse catapultato all'interno di un mondo dove tutto è visivamente lecito e immortalasse ciò che lo circonda: alla fine di una sterminata campagna, scrutando l'orizzonte, troveremo l'azzurro del mare al posto di quello del cielo, e una qualunque strada ci apparirà invece come una discesa a strapiombo su un crocevia di altre strade; in questo mondo le barche galleggiano tra le nuvole, tra le quali fanno capolino colorate mongolfiere, e le belle ragazze addormentate si riscaldano coprendosi con una coperta di prati e terreni o di onde del mare.



In questi lavori la percezione che abbiamo sempre avuto delle cose viene distorta e tutto può essere il contrario di tutto: quello che stiamo guardando ci disorienta facendoci sorridere, e dobbiamo stare attenti a non perdere l'equilibrio!

Con le fotografie tutti noi cerchiamo di congelare un frangente della nostra vita per poterlo riguardare e rivivere anche a distanza di anni, facendo si che il tempo non ne modifichi il ricordo.
Le fotografie di Laurent Rosset invece immortalano un attimo inesistente, distorto il più possibile e che mai ci saremmo aspettati potesse esistere. Tranne che nei sogni...



Per vedere altri lavori di Laurent Rosset vi consiglio di visitare il suo sito.

Tuesday, 17 October 2017
Back to Top