Quante volte avete osservato le nuvole e vi siete lasciati andare all'immaginazione? Quanti draghi, animali o volti umani si sono delineati sopra di voi? Il cielo regala sempre grandi emozioni e tra i passatempi di tanti bambini ma, per fortuna, anche di qualche adulto c'è quello di osservare le nubi lasciando la mente libera di perdersi tra le forme che si creano in maniera casuale. È l'imaginazione a dirigere il gioco, e nonostante più persone guardino contemporaneamente nella stessa direzione, difficilmente vedranno le stesse cose: ognuno di noi darà sempre un'interpretazione diversa a ciò che vede. Le figure si delineeranno in maniera spontanea tenendo conto dell'emotività, della personalità e dell'ambiente circostante.

Isabelle & Alexis sono due fotografi molto diversi: lei ama immortalare le persone e lui i luoghi. In occasione del progetto Paris I Love You hanno scoperto una profonda affinità artistica che li ha ispirati e spinti a rappresentare l'amore con una bomba di fumo rosa su Parigi trovando, così, la chiave per far sognare gli spettatori. Entrambi entusiasti della collaborazione e del risultato realizzano Blossom, un progetto affascinante e poetico, che esplora in profondita l'idea di nuvole di colore creando un'alchimia perfetta tra fumi variopinti e luoghi suggestivi.




Le nubi artificiali, ottenute rilasciando fumogeni colorati, vengono fatte esplodere e lasciate libere di invadere gli spazi. Gli ambienti, già ricchi di carica emotiva, vengono avvolti dai colori e si tramutano in luoghi da sogno. L’atmosfera misteriosa e surreale ci spinge ad accendere la nostra fantasia e ad immaginare, 'leggendo tra i fumi come leggiamo tra le nuvole'.









Quello dei due fotografi è un input, che scelgono di darci facendo esplodere le bombe di colore in luoghi estremamente suggestivi e comunicativi, così che ognuno di noi si senta dapprima coinvolto dalla bellezza toccante delle location e poi libero di cogliere ciò che il suo inconscio gli suggerisce. L'obiettivo degli artisti è di lasciare la lettura dell'immagine completamente aperta, così da farci perdere tra le nuvole e trovare quella parte più spontanea che ci faceva sognare da bambini guardando al cielo.

loading...
Thursday, 08 December 2016
Back to Top