Diamonds are a girl’s best friend? Mmm…No, o almeno non per me.
Ho sempre considerato il mio migliore amico il cioccolato, prezioso dono della natura che ha l’incredibile capacità di tirar su il morale in un istante, il tempo che occorre alle papille gustative per assaporarlo ed esultare come pazze.
Se per gli studiosi della Boston University il cioccolato allunga la vita, per Martina Lang e Valentine Ammeux non è del tutto così.
Le due giovani si definiscono: amiche, chocoholics (ubriache di cioccolato) e dipendenti dal mondo della grafica; una buona presentazione per la coppia che ha dato vita al progetto “How to Kill Yourself with Chocolate”.




Si tratta di un libro, un vero e proprio ricettario surreale contenente trenta ricette rigorosamente a base di cioccolato. Un manuale unico, in cui scienza chimica, scienza culinaria, arte, fotografia e pazzia si combinano, dando vita ad un progetto visual davvero goloso.
Rispettivamente specializzate in fotografia e graphic design, Martina e Valentine hanno unito le proprie skills in un progetto che sazia soprattutto la vista e non solo il palato; e per la serie “anche l’occhio vuole la sua parte”, ad ogni ricetta è stata affiancata una fotografia.
Le immagini protagoniste del libro hanno una carica espressiva totalizzante e sprigionano una grinta comunicativa forte conservando una delicatezza di fondo.
I colori utilizzati sono quelli pastello, predominano il giallo, il rosa e differenti tonalità di azzurro; su questi sfondi cromatici prendono posto i soggetti degli scatti, ossia dolci figure femminili, spesso interpretate dalle due artiste e, ovviamente, il protagonista indiscusso: il cioccolato.





Il design è minimal, le composizioni criptiche ma il concept rimane schietto e diretto: si celebra la cioccolata, in ogni sua forma e contesto: la regina degli scatti assume connotazioni differenti a seconda del gioco grafico scelto.
“How to Kill Yourself with Chocolate”, un progetto che ha impazzato su kickstarter, è un connubio di gusto, tatto e vista e che attraverso il linguaggio del cioccolato ci accompagna nel paradiso grafico dei sensi.

Per saperne di più sul progetto visitate la pagina dedicata su kickstarter.

Friday, 15 December 2017
Back to Top