Pelle Cass è un fotografo di Boston, e nel suo progetto Selected People “affolla” i suoi scatti di persone, animali o cose.
Piazzando una macchina fotografica fissa in una determinata location, effettua molteplici scatti (a volte è riuscito a raggiungere il numero dei 300) in momenti differenti della giornata, che poi sovrappone tramite i software di fotoritocco, decidendo quali soggetti tenere e quali no, posizionandoli tutti insieme nello stesso identico momento, creando l’effetto di luoghi affollatissimi.


La tecnica di Pelle Cass è simile a quella del time lapse (scatto intervallato), ma mentre in quest’ultimo il risultato finale sarà un video in cui il tempo risulta accorciato, come ad esempio una giornata dall’alba al tramonto che viene compressa in pochi secondi, nei lavori di questo fotografo tutto è montato in un’unica fotografia, selezionando dagli scatti originali i soggetti più interessanti.

Gli scatti dei suoi lavori non sempre nascono dalla casualità: a volte Cass scatta senza sapere cosa gli capiterà sotto gli occhi, per poi decidere in un secondo momento quali elementi usare. Altre volte invece ha un’idea di composizione di partenza, immaginando prima il risultato che vorrà poi ottenere, come allineare le persone tutte in un certo modo, o creando figure geometriche o simmetriche proprio con la posizione dei passanti.



I lavori di Cass creano mondi affollati di gente o di cose, ferme o in movimento, che hanno nel loro caos un ordine ed una disposizione perfetta, piena di ritmo visivo proprio della street photography, anche se questa serie di lavori rappresenta proprio l’opposto di quello che la fotografia tradizionale è, ovvero la riproduzione fedele della realtà, poiché comprime diversi momenti in un unico scatto ed in un unico attimo, permettendo proprio attraverso una sola fotografia di vedere qualcosa che non esiste e che direttamente non potremmo mai vedere.

Per vedere altri scatti del fotografo, visitate il suo sito ufficiale.

loading...
Friday, 09 December 2016
Back to Top