I suoi lavori sembrano dipinti antichi ma sono in realtà fotografie. Romina Ressia nasce in argentina nel 1981, viene da una piccola cittadina vicino Buenos Aires e si appassiona alla fotografia fin da bambina, ma solo a 28 anni decide di dedicarsi completamente all'arte. Le sue fonti di ispirazione sono i grandi maestri dell'arte come Da Vinci, Rembrandt, Velazquez e questo si vede dallo stile pittorico dei suo scatti ma ovviamente si sentono anche le influenze di artisti contemporanei come Cindy Sherman, Martin Parr, Maurizio Cattelan eMarina Abramovič. Quello che Romina vuole investigare[...]

Queste foto vi metteranno in imbarazzo e a volte vi faranno contorcere per il disgusto, ma tranquilli non c'è nulla di sanguinolento o violento in quello che vedrete, è solo un cambio di prospettiva. Distorcere la realtà e cercare il lato divertente e disgustoso delle cose è la dote migliore di Ambera Wellmann, giovane fotografa scozzese da poco apparsa sulla scena artistica berlinese. Potrete provare disgusto o scoppiare a ridere mentre Ambera modifica le vostre percezioni, ribalta la realtà e rende concreti tutti i vostri incubi peggiori. Utilizzando in gran parte il corpo femminile o[...]

Credo che la fotografia, come ogni forma d’arte in generale, lasci un ampio margine di personalizzazione, nell’interpretazione come nel gusto.Personalmente non amo le foto dei panorami, penso che un bel soggetto semplifichi il lavoro al fotografo. Lungi dall’essere una critica alla fotografia paesaggistica, sia chiaro, ma semplicemente apprezzo di più chi coglie una sfida, cercando di rendere bello ed emozionante qualcosa che di per sé non lo è. Questa è la challenge di Roman Robroek, fotografo olandese che con i suoi scatti non convenzionali ci fa immergere in contesti così autenti[...]

La calligrafia è la disciplina della bella scrittura, nata, si suppone, ai tempi degli antichi greci e dei romani. Nel contesto underground quest’arte è chiamata lettering e spesso viene associata al mondo dei graffiti, un po’ per convenzione, un po’ perché fare delle lettere belle e leggibili è uno dei presupposti dei writer.Ma il lettering è più raffinato: è un lavoro di fino, lento e preciso. Di sicuro meno impulsivo e selvaggio del writing.L’artista messicano Said Dokins è riuscito a mescolare questi due mondi dando vita a delle opere d’arte estemporanee in cui celebra la[...]

Vi presento Rob Hann, lui è l'uomo che sogna le autostrade! C'è chi ama il mare, chi i tramonti chi le cime innevate e poi c'è chi insegue il sogno americano lungo infinite autostrade alla ricerca di vecchie insegne, miniere in disuso, motel abbandonati e diners frequentati da bizzarri individui.Un immaginario chiaro e definito che caratterizza senza ombra di dubbio il lavoro fotografico di Rob Hann.Nato a Salisbury in Inghilterra Rob Hann ha passato la sua infanzia nell'azienda di famiglia per poi abbandonare tutto e passare la vita in viaggio. Il suo vagabondaggio lo ha portato prima a Lo[...]

I graffiti rappresentano un tema controverso che, per definizione, divide le masse in tre grandi categorie: chi li ama, chi li odia e chi passeggia guardando il cellulare. C’è da aggiungere poi, che la maggior parte delle persone dotate di un punto di vista a riguardo, pensano che dietro al mondo del writing ci sia solo un’incontenibile voglia di esprimere in modo invadente un’arte fine a se stessa, per alcuni bella per altri orrida. I graffiti sono molto altro e benché si tenda ad inglobare impropriamente molte altre cose in questo termine, nascono per ragioni socio-culturali ben prec[...]

Luisa Azevedo è una giovane artista portoghese nata nel 1998. Ha vissuto la maggior parte della sua vita a Covilhã, ma attualmente risiede a Lisbona.Paesaggi, animali ed oggetti si mescolano in immagini da sogno: tazzine da caffè che diventano piscine, sciatori in discesa su piste di zucchero a velo, orsi che diventano foreste, barche ancorate sulla sabbia che fluttuano in aria. Tutto è ricreato con un tocco realistico e onirico al tempo stesso. Luisa racconta che ha trovato nella fotografia e nella manipolazione della foto la sua sfida quotidiana per de-costruire e ri-costruire la propri[...]

Erik Johansson è un fotografo svedese con sede a Praga. Il suo è un duro mestiere: lui non cattura momenti ma idee. Le sue foto sono solo il prodotto finale di un'insieme molto complesso di operazioni. Ogni lavoro in realtà è un insieme di immagini scattate in diversi momenti e poi riunite per ricreare una realtà capovolta e surreale. Erick si definisce un “ritoccatore”, nel senso che adopera diversi strumenti di editing in fase di post-produzione.Gli ambienti che lo ispirano sono quelli a lui noti: gli spazi aperti e selvaggi che la natura ci offre e che lui ricrea fedelmente nel suo[...]

Si può capire qualcosa di una persona, guardando nel suo piatto? Esiste una relazione tra i gusti alimentari e gli aspetti caratteriali di un individuo? Secondo Henry Hargreaves si, è possibile. Il fotografo neozelandese crede che ciò che mangiamo non racconti solo le nostre preferenze in fatto di cibo ma ci definisca in quanto esseri umani. È come se esistesse una sorta di chiave di lettura in grado di interpretare ciò che si è, partendo da ciò che si mangia. Da questa consapevolezza nasce No Seconds, uno dei progetti fotografici più rivoluzionari degli ultimi anni. Henry, ex modello [...]

Ryan Schude popolare fotografo di Los Angeles, è specializzato nel realizzare veri e propri “affreschi” ricchi di particolari, colori e curati in modo quasi maniacale. Dietro la produzione delle opere, Ryan Schude predetermina ogni minimo dettaglio tentando di ottenere il risultato in un unico fotogramma! Una tecnica fotografica a metà tra il commercial e il cinema, capace di colpire nell’immediatezza. Atmosfere giocose, pool party e post sbornie.. I ruoli dei personaggi sono pre assegnati ma spesso sul set, è l’improvvisazione che crea il risultato migliore. Ryan Schude predili[...]
Avanti
Saturday, 18 November 2017
Back to Top