La fotografa e visual artist Flora Borsi di cui abbiamo già ampiamente parlato, inizia il 2017 con una nuova serie di autoritratti in bianco e nero dal gusto noir, carichi come sempre di emozioni, empatia e sogni.La Flora Borsi dell'anno nuovo accetta se stessa, il mondo in cui appare e come il suo corpo sta cambiando negli anni e sul suo account Instagram presenta la sua nuova serie dal titolo INSOMNIA con un post dai toni fortemente motivazionali e positivi.@floraborsiofficial fuck haters. I accept myself, the way I look, how my body has changed over years. I'm finally OK with myself. I don[...]

Annique Delphine è un'artista multi disciplinare di Berlino che lavora nel campo della fotografia, della video arte e delle installazioni.  Il suo lavoro esplora temi come il femminismo, la sessualità e l'identità di genere.Nei suoi ultimi lavori dal titolo Objectify Me, un progetto tutt'ora in corso,  Annique approfondisce ed estrinseca quella frustrante sensazione che prova ogni volta che pensa al valore sproporzionato che oggigiorno viene dato all'essere esteticamente piacevoli. We are conditioned from an early age that what’s most important about us is the way we look and the way o[...]

Sandy Skoglund è un'artista americana che realizza installazioni ambientali che poi fotografa. Utilizzando oggetti quotidiani, piccole sculture e materiali da lei disegnati e fabbricati, crea dimensioni surreali ed opprimenti in cui convivono oggetti, uomini e animali. Ogni installazione viene costruita con tecniche diverse ed è dotata di significato autonomo e data la complessità di ogni singola scena, Sandy Skoglund produce circa un'immagine all'anno.Il suo primo lavoro noto è Radioactive Cats del 1980, una stanza monocolore grigia abitata da due anziani e da una grande quantità di gatt[...]

Quando si parla di creatività è facile storcere il naso. Sembra sempre più spesso che il mondo utilizzi questo attributo in termini autoreferenziali e poco chiari: molti si definiscono tali senza apparenti ragioni tangibili, altri ignorano i confini e il campo d’azione di questo aggettivo così imponente ma azzardato. Si può essere creativi a lavoro, in cucina, lo si può essere nell’arte, nella musica o semplicemente adottando un comportamento rivoluzionario nei confronti di schemi tradizionali. Beh, secondo il mio modesto parere la creatività è un atteggiamento, è la capacità di [...]

Olivia Alonso Gough è una fotografa e una performance artist che si ritrae spesso mentre piange e il trucco le cola sul volto, mentre guarda nel vuoto con lo sguardo assente o fa ridicole smorfie. Di solito in foto, tutti cerchiamo di sorridere e mostrare il meglio di noi stessi, al contrario Olivia vuole celebrare la "cultura della bambina triste", che senza vergogna mostra la propria emotività. Piangere in pubblico è un tabù, chi piange si nasconde spesso sotto un cappuccio, dietro un fazzoletto o grandi occhiali da sole, Olivia invece ne fa un vanto, una forma moderna di liber[...]

“Nella street photography la migliore attrezzatura è un buon paio di scarpe”: questa una delle massime preferite di Alessio Trerotoli, artista romano che fa della fotografia la propria passione e della curiosità il suo punto forte.Classe ’81, Alessio nasce e vive a Roma, tuttavia le sue abitudini sono sempre state tutt’altro che sedentarie: come un buon esploratore che si rispetti ha viaggiato e continua a viaggiare moltissimo alla ricerca di esperienze ed ispirazioni sempre nuove per coltivare al meglio il suo vero amore: la fotografia.Con una fotocamera in spalla e tanta voglia di [...]

Nádia Maria ha 32 anni ed è una fotografa professionista che vive e lavora in Sud America. Nelle sue opere traspare un approccio molto “fisico” alla realtà, il corpo umano è sempre presente, spesso caratterizzato da tagli e ferite altre volte fuggevole e impalpabile, ma comunque ingombrante.Sono opere profondamente intime ma anche metaforiche. Nulla è lasciato al caso ed ogni elemento ha un ruolo narrativo ben preciso all'interno della composizione. Come in un film horror in cui sangue e violenza spesso suggeriscono qualcos’altro e aggiungono valore alla trama, anche in questi lavor[...]

Se dovessi dirvi le parole "reportage fotografico sulle aree rurali del Northeast degli Stat iUniti"cosa vi viene in mente? Il mio immaginario mi rimanda a spazi sconfinati, fieno, mandrie, cavalli, trattori, fiumi e laghi. Tecnicamente il Nordest degli Stati Uniti è un'ampia regione situata all'estremo oriente del paese, verso il Canada e il Nord Atlantico. È composta da stati come il Connecticut, il Maine, il Massachusetts, il Rhode Island, il Vermont e il New Hampshire.C'e un'artista che ha raccontato questo vasto territorio in modo davvero inconsueto... Alicia Savage è una fo[...]

Maren Klemp è una fotografa Norvegese che nei suoi scatti raffigura i lati più oscuri della mente umana, raffigurando coloro che sono in preda all'oscurità. Il suo è un racconto per immagini della malattia mentale, fatto di figure dagli occhi spenti che guardano nel vuoto come se fossero smarrite, donne misteriose in preda a catarsi o inconsapevoli vestali immerse tra acqua e natura.Il suo obiettivo dichiarato è quello di aumentare la consapevolezza verso i problemi di salute mentale attraverso le sue foto.  Lei stessa del suo lavoro dice: "considero la mia fotografia sia un tuffo n[...]

Laurent Rosset è un architetto e artista danese che crea sogni in versione digitale.Grazie alla manipolazione ed alla composizione di differenti fotografie, Laurent riesce a far vivere allo spettatore scene impossibili, mescolando le carte della fisica e della logica a favore del surreale.Nei suoi lavori i paesaggi, che siano essi naturali o urbani, riescono a volte a ripiegarsi su se stessi, mentre altre volte hanno più di un orizzonte. Il mondo, le persone e gli oggetti vengono distorti in un universo morbido e fantasioso ma allo stesso tempo incredibilmente reale e tangibile.E' come se un[...]
Avanti
Wednesday, 18 January 2017
Back to Top