Siete sulla vostra homepage di instagram e siete stufi di scorrere interminabili carrellate di selfie dalle pose innaturali e forzate e volete vedere qualcosa di nuovo, creativo, che vada oltre l'autocelebrazione e la semplice bellezza estetica? Se la risposta è "si!" l'account giusto da seguire è quello di Giuseppe Pepe, in arte @Pepedsgn e sotto l'hashtag #‎LoosingMyMind troverete il progetto fotografico che ha fatto perdere la testa a quasi 100 mila utenti di Instagram.



I social media, primo fra tutti Facebook, seguito da Instagram e da altri nuovi network, ci invitano quotidianamente a "metterci la faccia", a condividere foto e attimi di vita personale pubblicando immagini e post sui nostri profili. Il selfie nasce come reazione spontanea a questo meccanismo e se inizialmente veniva scelto per scattare rapidamente con il proprio smartphone un'immagine profilo, giorno dopo giorno è diventato una mania, sfociata poi in una vera e propria invasione di autoritratti, il cui unico contenuto è l'apparenza.

#‎LoosingMyMind si definisce anti selfie e si pone come antitesi di questo fenomeno mostrandoci come il volto, spesso ritenuto fondamentale, possa in realtà passare in secondo piano, e lasciare la narrazione e la lettura della fotografia in mano a ciò che di norma ricopre un ruolo secondario come sfondo, contesto, luci e colori.
Ma come si può distogliere l'attenzione da un viso, nomalmente focus di una fotografia, lasciando invariato il suo significato globale?
L'escamotage trovato da Giuseppe Pepe, head designer presso lo Space Ibiza, può risultare ovvio ma è del tutto geniale e la resa sorprendente ed interessante: il designer, con appositi software di fotoritocco, rimuove dalla scena le teste e dunque i volti dei soggetti lasciando invariata l'armonia e il senso della composizione. I selfie addicted saranno stupiti nello scoprire che anche senza volto e specialmente senza duckface, trucco e parrucco le fotografie del progetto #‎LoosingMyMind riescono comunque a raccontare le loro storie e a diffodere i propri messaggi.
Non avendo un viso su cui focalizzare l'attenzione, inoltre, tutta la composizione acquisisce importanza, ogni dettaglio diventa rilevante e la fotografia senza faccia si copre di un velo di mistero...e in un attimo ci fa perdere la testa.











I quesiti su cui Giuseppe Pepe vuole farci riflettere trapelano dalle immagini condivise sull'account Instagram: estetica e bellezza sono così necessarie? Sacrifici, abusi di interventi chirurgici, anoressia e disperata ricerca della perfezione sono così indispensabili?
In un'epoca in cui l’immagine è tutto, i selfie sono un must e Facebook colleziona facce da tutto il mondo: Giuseppe Pepe rimuove i volti dei protagonisti delle fotografie, rendendo tutta l'immagine soggetto principale dello scatto e restituendo valore al contenuto, troppo spesso surclassato dall'apparenza.

Vi lasciamo con questa riflessione e vi segnialiamo il sito web di Giuseppe Pepe, il suo occount instagram @Pepedsng e la sua pagina Facebook per ulteriori sorprendenti immagini.

loading...
Sunday, 11 December 2016
Back to Top