Il profilo Instagram dell'artista Christina Kenton ha catturato la nostra attenzione per la stravaganza e l'originalità dei suo scatti ma descriverlo è davvero complicato...
Non esiste un modo semplice per classificare le sculture, le installazioni, i gatti con la parrucca e i dipinti di Christina Kenton. Ogni lavoro è fantastico a modo suo, passiamo da bizzarre e improbabili “creature da soggiorno” a intricati set da camera. In questo fantastico e disorganizzato mondo un filo conduttore però c'è ed è alquanto insolito: le sculture dell'artista autodidatta Christina Kenton sono tutte costruite intorno agli accendini.
34 anni, nata a Vancouver è da sempre cresciuta in una famiglia che l'ha circondata fin da piccola di arte e surrealismo. Pittrice autodidatta, utilizza prevalentemente mezzi misti e realizza i suoi lavori ascoltando musica anni90'.



Riguardo Christina e il suo mondo stravagante è importante sottolineare una parte fondamentale del suo passato e del nome dei Kenton: suo nonno  era un noto pittore surrealista, uno dei fondatori del surrealismo slovacco, si chiamava Ladislav Guderna. Il patrimonio culturale che ha lasciato è vastissimo e comprende libri, dipinti e molti scritti del suo lavoro.
Forse con questa nota biografica sarà più facile capire le strambe sculture e le istallazioni improbabili di  Christina Kenton.
L'artista utilizza tutto quello che “sente” possa funzionare. Cartoni di latte, confezioni di sigarette, giocattoli, bacchette cinesi. Come lei stessa afferma - “Di solito ho pochi soldi da spendere per le forniture di materiale da utilizzare, non posso investire molto in vernici e miniature di qualità, quindi utilizzo ciò che trovo”.

@crabtina

Thursday, 17 August 2017
Back to Top