Il galateo detta indicazioni precise sul comportamento da tenere a tavola: la frutta va sempre servita come ultima portata.
Per Vincenzo Scuruchi invece la frutta è la portata principale della sua arte: artista autodidatta, realizza incredibili sculture con la tecnica del fruit carving, ovvero scavare ed intagliare la frutta come fosse un ciocco di legno per creare figure molto curate e colorate.



Come un sapiente Geppetto, Vincenzo riesce a dare vita ai vegetali trasformandoli letteralmente: una mela diventa un bellissimo fiore, da una zucchina appare il volto del supereroe Daredavil, una piccola anguria diventa una Poké Ball e una zucca assumew le sembianze di un teschio realistico.

Di origine calabresi ma romano di adozione, Scuruchi è un neofita di questa antica arte, poiché la pratica da circa tre anni.
In questo poco tempo ha però perfezionato la tecnica riuscendo a portare la sua arte ad un livello superiore, facendosi notare un po' in tutto il mondo grazie all'aiuto dei social network.

Sul suo profilo instagram si possono trovare tutti i suoi lavori, sia sotto forma di fotografie che di piccoli video che mostrano la trasformazione. Inoltre, sembra scontato ma non lo è in questo caso, inserisce sempre una didascalia che spiega quale tipo di vegetale è stato utilizzato per la specifica scultura: eh si, perchè certi lavori sono così assurdi e ben realizzati che non si riesce ad attribuirne la corretta origine vegan.





Seguite Scuruchi su Instagram e guardate quante altre assurde sculture riesce a creare!

loading...
Thursday, 08 December 2016
Back to Top