Qualcuno sa chi è un Fashion Nerd? Forse uno lo conosciamo già ma non sappiamo che si definisce così...
Un tipo bizzarro per essere “polite” ma l'urban dictionary ci va giù un po' più pesante e definisce un fashion nerd come: “Someone who thinks they are pulling off a new fashion with ease, but in reality they look like an idiot”

Insomma una persona stravagante,che pensa di poter dispensare consigli di stile ma sembra un'idiota!

Facciamo ora un'inversione di rotta e raccontiamo la storia di una fashion nerd di successo. Su instagram abbiamo scovato una fashion nerd che non sembra affato un'idiota ma invece è molto seguita e dispensa utilissimi consigli di stile. Lei si chiama Amy Roiland in arte @afashionnerd ed è una blogger di Los Angeles che con  oltre 86 mila follower posta foto ricche di dettagli, accessori e colori, mostrando con ironia ed autoironia i suo look stravaganti ma anche attuali e fantasiosi. Mai scontata o ripetitiva, Amy è sempre ineccepibile anche nelle location più bizzarre e nelle pose più innaturali e improbabili.

Amy, ha lasciato il suo lavoro nelle pubbliche relazioni ed ha fondato FashionTap, un social network per il mondo della moda; uno strumento per guadagnare dalla condivisione dei marchi e degli outfit che indossiamo giornalmente .
Potete condividere i vostri look con la fotocamera integrata, applicare filtri e taggare i brand che indossate direttamente dall'app FashionTap. Così potrete ispirare altre persone con i vostri look e tutti sapranno cosa indossate e dove l'avete comprato e potranno seguirvi ed imitarvi.

Vi capita mai di vedere qualcuno in strada che indossa una cosa che cercate da tempo o che adorate ma vi vergognate di fargli la fatidica domanda: “ciao, scusa, dove l'hai comprato?”A me si, continuamente e questa app risolve il problema alla radice: migliaia di foto di vestiti, taggati, descritti e ben riconoscibili, indossati da donne “normali” e abbinati in modo sempre diverso...wow!

Urban Contest Magazine: Arts, Culture, Lifestyle & News

Friday, 21 September 2018
Back to Top