Tommy Perez è uno scarabocchiatore di professione, o almeno così si definisce.
“Designer, doodler & frequent paper krafter. Making fun stuff”.
Tommy realizza composizioni artigianali 3D con carta e diversi oggetti di scena. Il portfolio di Perez si compone di complicati tagli e assemblaggi di carta volti a ricreare oggetti e lettere tridimensionali.
I suoi strumenti di lavoro sono principalmente materiali inusuali come forbici, biscotti, cartone, colla e nastro adesivo, il tutto riunito in composizioni vibranti e creazioni colorate.

Nel suo ultimo lavoro dal titolo Snacks Quarterly, Tommy si dedica al cibo. Queste colorate creazioni sono il suo personale contributo ad una pubblicazione on line, dall'omonimo titolo, che vede diversi artisti coinvolti nella condivisione delle loro idee  sul tema snak e spuntini.
Non è certo la prima volta che Tommy Perez lavora con il cibo: pezzi di pancetta, panini e pizza  sono i suoi soggetti preferiti.

Il lavoro che più ci ha ha colpito è la serie dal titolo A to Zoë realizzata in collaborazione con la figlia di due anni. Qui l'artista ricrea l'alfabeto attraverso l'utilizzo di vari alimenti, modellati e inseriti nelle lettere che riflettono. Il nome dell'ingrediente utilizzato per la composizione inizia sempre con la lettera che esso stesso rappresenta: "O" di olive, "B" di bacon, "C" di cookies, "T" di tomato ecc. La nostra lettera preferita è 'U' formata da tagliatelle di udon flessibili (gli udon sono una varietà di noodles giapponesi) non proprio facili da assemblare!

Zoe è quasi sempre presente nei suoi lavori, una volta come tester, altre volte come modella o assistente. La presenza costante della figlia aggiunge al suo eclettico e coloratissimo account Instagram un po' di tenerezza e personalità.
Per maggiori info su questo artista vi invito a visitare il suo sito e il suo account Instagram.

 

loading...
Saturday, 27 May 2017
Back to Top