Caitlyn Grabenstein è una web designer e artista visiva con sede nella contea di Delaware, in Pennsylvania. Si è fatta spazio su Instagram grazie a deliziosi collage digitali realizzati con vecchie fotografie prese dalle riviste retrò. I suoi lavori sembrano fermi all'America degli anni '50, quasi fossero dei manifesti propagandistici del dopo guerra.

I manifesti di propaganda post bellica del secolo scorso erano caratterizzati da un'iconografia semplice e familiare, dai colori caldi e dai toni rassicuranti. Poster e cartoline, insieme a radio e cinegiornali hanno svolto un ruolo fondamentale nel creare paure e circoscrivere il volto del nemico. Prima erano i tedeschi, poi i russi con la guerra fredda, poi la lotta agli sprechi alimentari e così via. Con quella stessa iconografia semplice e diretta nei collage di Caitlyn Grabenstein vengono individuati nuovi nemici. Una sorta di propaganda visionaria del futuro dove delle felici famigliole americane devono stare attente ad Ufo e mutazioni genetiche. Ed è qui che si vedono famiglie al parco o in spiaggia che trascorrono tranquilli pomeriggi estivi con navicelle spaziali che improvvisamente compaiono sulle loro teste. E poi ancora casalinghe sorridenti con spade laser e turisti alle prese con mostri robotici.


In questi pittoreschi collage, che sembrano strizzare l'occhio al western americano, non poteva mancare il Marlboro Man, il robusto mandriano utilizzato  nelle campagne pubblicitarie delle sigarette Marlboro. Nell'immaginario di Grabenstein i cowboy lottano con alieni e montano cavalli alati che sembrano frutto di loschi e spregiudicati esperimenti di laboratorio.  Il pianeta che raffigura  Caitlyn Grabenstein è un mondo invaso da alieni, mostri e nuove tecnologie, un mondo invaso da like e falsi consensi.

 

All images © cult.class


More Info: https://clgdesignco.com/

venerdì, 15 novembre 2019
Back to Top