Cécile Hoodie è un’artista francese che per le sue creazioni si ispira al film Il giardino delle vergini suicide di Sofia Coppola, tratto dal romanzo di Jeffrey Eugenides.
Cécile Hoodie crea immagini forti e provocatorie sul mondo femminile che posta regolarmente sul suo profilo Instagram.
Di lei non si sa molto se non che è molto seguita, realizza immagini di grande impatto e che, come racconta nella sua bio,”vorrebbe vivere nel giardino delle vergini suicide”. In realtà  invece Cécile vive a Reims, in Francia.

Con il suo immaginario, ultra-pop e un po' trash e attraverso rappresentazioni sfacciate, questa giovane artista affronta tematiche femminile di ogni tipo: sesso, amicizia, amore, violenza, alienazione e droga. Le sue foto sono piene di simbolismi e il suo immaginario passa dal candido e romantico al trasandato e insolito.



Con un approccio ribelle e vagamente noir Cécile Hoodie racconta la sua generazione. E proprio come Jeffrey Eugenides descriveva l'adolescenza tormentata delle sorelle Lisbon, le foto di Cécile Hoodie parlano dei problemi, delle scoperte e degli amori dei più giovani.
Per raccontare tutto ciò a Cécile Hoodie piace utilizzare le barbie, le gomme da masticare, i palloncini e tanti brillantini nonché i giocattoli e i telefoni anni novanta, e con questi oggetti e molto altro crea dei veri e propri mini set per i suoi scatti. Su alcune delle sue immagini ha introdotto il testo, scrivendo sui muri, nei bagni , sui fiori e sui vestiti: un modo come un altro per far sentire ancora di più la sua voce.



More info here
All images © Cécile Hoodie
-
Urban Contest Magazine: Arts, Culture, Lifestyle & News

Thursday, 15 November 2018
Back to Top