Jim Bachor oltre che artista e mosaicista americano, è un eroe dei nostri tempi. Da qualche anno infatti, con una brillante intuizione creativa, riesce ad unire il suo lato artistico con quello civico di “manutentore” stradale….Proprio così, la specialità di Jim Bachor è quella di realizzare i suoi mosaici, tappando le buche stradali che incontra nel suo peregrinare. Un’idea che ha incontrato un successo incredibile sia per gli abitanti/spettatori che per i media di tutto il pianeta. Nel 2014, Bachor ha iniziato ad usare la piattaforma Kickstarter, ottenendo per le sue iniziative a[...]

22 anni, tedesco, pieno d’immaginazione. Parliamo di Justin Peters, un giovane artista autodidatta, virtuoso dei digital collage e di un uso magistrale di Photoshop. Il suo motto, preso in prestito dal grande Pablo Picasso è: ”Tutto ciò che puoi immaginare è reale”! E Justin ne ha fatto davvero un cavallo di battaglia; ogni lavorazione esprime un sogno, un’atmosfera e sensazioni, ricche di emozioni e stati d’animo. Paesaggi fantastici, dove ognuno è libero di reinterpretare la realtà, secondo la propria ispirazione e fantasia. Utilizzando immagini provenienti da siti di fotogr[...]

Jonas e Sébastien sono due designer e un giorno, un po' per gioco e un po' per sfida, hanno iniziato a raccogliere dal web tutte le cose più brutte che trovavano in giro. Tutto ebbe inizio a Milano, nel 2013, durante il Salone del Mobile. Qui i due hanno avuto l’idea di creare @uglydesign, un profilo Instagram che colleziona gli oggetti di design più brutti che abbiate mai visto: mobili, scarpe o gadget.  Al tempo Jonas e Sébastien furono ispirati da una vasca da bagno riadattata a divano che avevano visto proprio al Salone di Milano. Il loro profilo è un elenco lunghissimo di oggett[...]

Tutti ormai aprono un profilo Instagram, molti per lavoro e molti per far vedere i propri lavori artistici (grafici, fotografi, scultori, illustratori, tatuatori) ma in pochi riescono davvero a distinguersi dalla massa. Tarek Mustapha, direttore, designer e Co-Founder alla Man & Cam Media è uno di quelli che si è fatto notare.Non si può infatti sottovalutare la capacità unica che ha Instagram di avvicinare gli utenti ai brand, con tassi di engagement così alti che altri social network si sognano. Per far emergere un profilo su Instagram sicuramente alla base, ci sono i contenuti[...]

The Swim Reaper è uno strano profilo apparso su Instagram nel 2016 ed è pieno di foto di un “soggetto” bizzarro vestito da The Grim Reaper, ovvero da morte personificata, che se ne va in giro per le spiagge.Ecco, questo singolare personaggio, vestito tutto di nero, con mantello e cappuccio e con una falce in mano come da tradizione, si aggira per le spiagge e le cascate della Nuova Zelanda e posta foto e video che riproducono le classiche pose da Instagram: the Grim Reaper con il bicchiere in mano o con un cono gelato. La “Morte” posa anche con il suo cagnolino, magari seduta sotto u[...]

Cécile Hoodie è un’artista francese che per le sue creazioni si ispira al film Il giardino delle vergini suicide di Sofia Coppola, tratto dal romanzo di Jeffrey Eugenides.Cécile Hoodie crea immagini forti e provocatorie sul mondo femminile che posta regolarmente sul suo profilo Instagram.Di lei non si sa molto se non che è molto seguita, realizza immagini di grande impatto e che, come racconta nella sua bio,”vorrebbe vivere nel giardino delle vergini suicide”. In realtà  invece Cécile vive a Reims, in Francia.Con il suo immaginario, ultra-pop e un po' trash e attraverso rappresent[...]

Art Director, designer e collage artist, Sato Masahiro, più comunemente noto come Q-TA, unisce pezzi di giornali, vecchi libri e riviste vintage per creare collage stupefacenti, delicati ed onirici. Nato nel 1974 oggi vive a Tokyo ma l'eco dei suoi lavori si fa sentire in tutto il mondo anche grazie alle tante collaborazioni con marchi internazionali come Lacoste o Adidas. Degni di nota sono anche la partecipazione al progetto artistico di GUCCI '# GucciGram' e la campagna Instagram realizzata per il film Disney "Alice Through the Looking Glass”.I suoi collage esprimono un'interpretazi[...]

La giovane artista visiva Lea Brisell crea immagini antropomorfe e raccapriccianti che vi faranno sentire strani perché utilizza elementi grafici molto somiglianti alla realtà ma con associazioni concettuali del tutto inaspettate e sgradevoli: un cactus sulla maniglia, un riccio di mare sul gelato, un polpo a posto di un mocho per pavimenti. Accostamenti orridi  e inattesi che spiazzano chi guarda proprio per la loro capacità di essere estremamente realistici.Utilizzando carne macinata, palloncini di salsiccia e borse di prosciutto possiamo dire che le cose strane a base di carne  sono la[...]

Pigo Lin è un artista di Taiwan che nella vita lavora come designer di orologi e nel  tempo libero si concentra su un altro tipo di creatività, relativamente tradizionale: l'arte erotica. Il suo lavoro è intriso di una grande dose di pittura erotica tradizionale e Surrealismo novecentesco, mescolando il tutto con uno stile comico, giovanile e colorato. Lin è stato ispirato dai fumetti giapponesi, in particolare dai maestri dell'arte erotica Toshio Saeki e Suemiro Maruo. Lin combina manga e umorismo per creare un'arte spontanea e senza filtri. Come lui stesso ammette, utilizza le sue illu[...]

Qualcuno sa chi è un Fashion Nerd? Forse uno lo conosciamo già ma non sappiamo che si definisce così... Un tipo bizzarro per essere “polite” ma l'urban dictionary ci va giù un po' più pesante e definisce un fashion nerd come: “Someone who thinks they are pulling off a new fashion with ease, but in reality they look like an idiot”Insomma una persona stravagante,che pensa di poter dispensare consigli di stile ma sembra un'idiota! Facciamo ora un'inversione di rotta e raccontiamo la storia di una fashion nerd di successo. Su instagram abbiamo scovato una fashion nerd che non sembra a[...]
Avanti
Wednesday, 22 August 2018
Back to Top