Adoro questa stagione, non solo per il caldo, il mare e le spiagge… ma anche perché ci trasforma in turisti occasionali: vedere le splendide città italiane semi deserte, opere d’arte a cielo aperto finalmente libere dal traffico e dalla quotidianità, spoglie dallo stress e pronte a farsi ammirare, è un’esperienza sempre da viversi. Un giro in moto o in cabrio, una visita ad una mostra, un bicchiere di buon vino (ma fai anche due) e un buon libro ammirando il panorama: anche se non c’è un reale viaggio, quello a lungo raggio per intenderci, sarà emozionante lo stesso. Eh sì, bisogna saper viaggiare sempre, anche a pochi chilometri da dove si vive. Perché le scoperte sono dietro l’angolo e la libertà sta dentro di noi. Wow, guarda come sono filosofico oggi…o forse i bicchieri di vino mi stanno dando alla testa!  In ogni caso attenzione gente: turisti sì, ma eleganti eh??? Mica di quelli da sandalo e calzino! Uè siamo gente stilosa noi e in giro per il nostro bel paese ci si và stilosi, no dai ok, stilosi non si può sentire, ci si va Eddie Rude style diciamo! 

Allora vi parlo del mio look da “Turist in the city”. Partiamo dal basso và: sotto ci sta una bella ginnica, ad esempio queste della Saucony stanno sempre bene, qui in basso un modello un po’ diverso dalle solite. 

Pantalone corto, attento alle misure, quella corretta è appena sopra il ginocchio (dopo una certa taglia non esagerate col corto, i vostri cosciotti pelosi non sono uno spettacolo imperdibile…tenetelo a mente) e attenti anche al contrario, a meno che non siate dei surfisti lasciate stare i pantaloncini sotto il ginocchio, fidatevi. 

Lo so fa caldo..ma almeno che non abbiate un fisichetto scolpito come il mio..preferite una camicia a una Tshirt, magari con il collo alla coreana che tanto va adesso, queste ad esempio sono della Pull&Bear, economiche e sempre belle. Accessoriatevi di uno zainetto che fa sempre cool, come questo strafigo da vero viaggiatore, che trovate su www.eddierude.com 

Questo mondo è magnifico… Godetevi le cose belle, la vita scorre veloce, uscite da casa, respirate, assaggiate e visitate. 

Alla prossima, Eddie Rude. 

loading...
Tuesday, 06 December 2016
Back to Top