Accessori steampunk per tutti! Vi presento un brand italiano che realizza accessori moda vicini allo Steampunk e al Burlesque, attraversando trasversalmente Medioevo, Africa, Art Déco, Europa e Rinascimento. Il marchio si chiama Mercurioargento e la designer è Giulia Pistolesi. Qui, ogni singolo pezzo è molto più che un semplice accessorio: ogni corpetto, collana o bolero sembra un ornamento per il corpo completamente indipendente dal vestito. 
Giulia utilizza pezzi di stoffa di varie epoche, giocando sul contrasto tra materiali naturali e sintetici, grezzi e lavorati. Ogni pezzo è unico, cucito rigorosamente a mano punto per punto. Alla base di molti dei corpetti c'è un cordoncino autoprodotto, ovvero metri e metri di strisce di tessuto serrati strettamente da un filato. Dopo una prima fase preliminare inizia la realizzazione vera e propria. Il cordoncino viene assemblato e fermato ad ago e filo direttamente sul manichino e il corpetto pian piano prende forma.

Ufficialmente restauratrice ma con un cuore da artista, ecco Giulia! L'abbiamo intervistata e ci ha raccontato come realizza questi pezzi unici.

Chi è Giulia? Una stilista o un'artista?

Le mie creazioni riflettono semplicemente me stessa e il mio mondo, per questo motivo spesso penso di essere più vicina all'arte che alla moda.
Gli ultimi corpetti in ordine di tempo hanno una consistenza semi-rigida e sono delle vere e proprie sculture (alcuni arrivano a pesare più di un chilo).
Nonostante questo ritengo fondamentale il concetto di vestibilità e la libertà dei movimenti. Voglio che la mia arte sia prima di tutto qualcosa da indossare.
Sicuramente ho intrapreso un cammino ben preciso ma non escludo in futuro di cambiare totalmente cifra stilistica. Quello che non voglio è cadere nella trappola dello stereotipo.



Come crei questi sorprendenti e complessi ornamenti? C'e una tecnica particolare?
L'inizio di un nuovo accessorio segna anche l'inizio di una nuova sfida cominciata giorni, settimane, a volte mesi prima costruendo nella mia testa l'idea del prodotto finito, e questa è forse la parte più emozionante del mio lavoro. Quando sento di essere pronta inizia la parte più faticosa ma anche più appagante: la realizzazione pratica. Non mi chiedo se ciò che farò incontrerà il favore del pubblico oppure no, lo faccio e basta. Quando creo sono completamente libera.

Alla base di molti dei miei corpetti c'è un cordoncino autoprodotto, ovvero metri e metri di strisce di tessuto serrati strettamente da un filato. Dopo questa fase preliminare inizia la realizzazione vera e propria. Il cordoncino viene assemblato e fermato ad ago e filo direttamente sul manichino e il corpetto pian piano prende forma.
Per la realizzazione delle gorgiere uso come base della garza trattata e poi dorata o argentata a foglia secondo una tecnica antica di doratura.
Le gorgiere, a contrario dei corpetti, sono di una stupefacente leggerezza.

Qual'è oggi l'importanza degli accessori nel mondo della moda?
L'accessorio può essere minimale o appariscente.
I miei accessori sono così tanto appariscenti da porsi come protagonisti assoluti rispetto a qualunque capo di abbigliamento. La donna che li indossa deve essere prima di tutto consapevole di questo.

Secondo te le tue creazioni con quale tipo di look si accompagnano meglio?
Le mie creazioni sono perfette su abiti dalle linee pulite, siano esse morbide e fluttuanti oppure attillate; sull'abito lungo da gran soirée come sulla semplice t-shirt (anche un pò sdrucita va benissimo).

Per maggiori informazioni visitate il sito di Mercurioargento.

loading...
Thursday, 08 December 2016
Back to Top