Le medicine e le persone: c’è chi ne fa un uso corretto ed indispensabile per la propria salute e c’è chi, specialmente se è ipocondriaco, ne abusa diventandone, in un certo senso, assuefatto.
Ma ci sono diversi tipi di medicine e Federica Ameri ci presenta delle pillole totalmente non convenzionali che sono in grado di innescare un meccanismo di dipendenza differente, quello causato dallo shopping.
Ebbene si, la ragazza genovese, classe ’83, ha creato una linea di fashion pills che sono al tempo stesso la causa e la soluzione alla dipendenza dal fashion system.
Sotto il nome di Medical Clutch ha presentato nel 2015, durante il White Trade Show di Milano, la sua originalissima Capsule Collection: una serie di borse dai colori pastello e dal design esclusivo che, grazie alla loro forma, ricordano le confezioni dei farmaci più famosi.
La limited edition di mini bag appartiene al brand …la Foi…, marchio nato dalla passione di Federica per il mondo della moda e del design ed include tachipirine, antidolorifici, antidepressivi, antistaminici e le famosissime pilloline blu dell’amore.



Con forme regolari ed una capienza sufficiente e funzionale, la designer propone vari modelli di capsule a coloro che amano osare e non hanno paura di sfoggiare un outfit audace e carico di humor.
“Non esiste terapia più efficace dello shopping”, afferma Federica a sostegno del proprio progetto; un progetto che prende ispirazione dal suo nucleo familiare, composto da medici che speravano per lei la stessa carriera, un’idea che ha l’intenzione di omaggiare con affetto chi la voleva dottoressa.




Le Medical Clutch hanno un nome specifico che le raggruppa per categorie di farmaci: c’è Pillola Rosa, Pillola Blu, Compressa, Capsula, Confezione 1000 mg-500 mg, Scatola 500 mg ed infine Pronto Soccorso.
Una volta presa coscienza della propria dipendenza da shopping, non rimane altro che comprare la giusta borsa per curare questa “malattia”.
Tranquilli, non ci sono controindicazioni che possano minare alla vostra salute, l’unico che potrebbe risentirne sarà il vostro bancomat!

loading...
Saturday, 03 December 2016
Back to Top