Will Kurtz è nato a Flint, Michigan, e per 25 anni ha lavorato come architetto ambientale, avendo come passione segreta quella per l'arte.
Alla fine, la sua passione per l'arte diviene così forte che a 50 anni si trasferisce a New York per frequentare la New York Academy of Art, dove finito il master al quale si era iscritto, vince una borsa di studio per rimanere un altro anno nell'accademia.

Will Kurtz diventa quindi uno scultore, atipico ed originale: non usa le tecniche standard per plasmare, forgiare e formare i suoi soggetti.
Kurtz utilizza principalmente fogli di giornale a cui spesso aggiunge filo, gesso, garze e colla: il mix di questi elementi, plasmati sapientemente con un gran senso per l'anatomia, crea personaggi che comunicano in maniera molto realistica.



I soggetti preferiti di Kurtz sono tratti dalla quotidianità della vita urbana, sono le persone normali che fanno cose normali, i cani e i gatti che fanno cose da cani e gatti.



Le sue sculture green prendono spunto dalla società d'oggi, dalla vita di strada, da quello che accade lungo i marciapiedi e nei parchi delle città.
Una realtà che vediamo spesso grigia e sporca, alla quale Kurtz cerca di donare colore, vestendo i suoi personaggi di tinte forti.
Una realtà dove forse l'umanità e la sincerità la riusciamo a trovare più nei cani che nelle persone.



Per vedere altri lavori di Will Kurtz fate un salto sul suo sito ufficiale, dove potrete anche trovare le date delle sue prossime esposizioni.

loading...
Tuesday, 06 December 2016
Back to Top