Se la serie tv Nip/Tuck fosse un'opera d'arte sarebbe senza dubbio un lavoro di Titus Kaphar, un artista statunitense che prende in prestito opere classiche che poi taglia, sminuzza e fa a pezzi.
La formula è sempre la stessa: partire da opere di radice Americana ed Europea, del XVIII e del XIX secolo e intervenire con varie materie come catrame e cera, o, più drasticamente, con tagli profondi e macchie di colore.
Titus Kaphar è nato nel 1976 a Kalamazoo, Michigan. Attualmente vive e lavora tra New York e il Connecticut. Le sue opere hanno come base di partenza un capolavoro del passato da lui personalmente ridipinto sul quale interviene con azioni di vario genere, quali la modifica dei soggetti, tagli, strappi ed accartocciamenti.
Tutto ciò con uno solo unico intento: smascherare la storia e sbandierare le verità nascoste. Da sempre appassionato di Storia ci ricorda che ci sono storie non dette, fatti che sono stati cancellati dai manuali e dalla memoria.

Con maestria e con una grande sete di verità, l’artista Titus Kaphar vuole raccontarci una storia diversa da quella che leggiamo sui manuali di storia dell'arte, vuole svelarci le verità non dette e renderci partecipi di certi episodi di vita taciuti.
I suoi dipinti sono ritratti realistici, che attraverso un processo di manipolazione vengono alterati e distorti per rivelare immagini nascoste e personaggi da sempre esclusi dai canoni delle rappresentazioni tradizionali.
In “Behind the Myth of Benevolence” l'artista ritrae un uomo dai capelli d'argento da cui dietro un drappo caduto sbuca fuori la rappresentazione di una donna nuda che guarda verso lo spettatore.


Dietro ogni signorotto aristocratico c'è sempre stato un servo fedele pronto ad accontentarlo, ma nessuno lo ha mai ritratto, dandogli così il privilegio di essere il protagonista di un'opera d'arte. Titus smaschera il brutale sfruttamento che ha permesso a certe oligarchie di persistere nel tempo. Riportato ai giorni nostri, questo lavoro di “smantellamento” può essere letto come l’attuale lotta per l’uguaglianza razziale che sta interessando sopratutto la cronaca recente negli Stati Uniti.

Per Kaphar è tempo di cominciare a rivelare verità non dette sulla natura della Storia.

loading...
Monday, 05 December 2016
Back to Top