Matthew Quick è un artista australiano che nella sua serie di dipinti ad olio dal titolo "Monumental Nobodies" ritrae alcune delle sculture più famose al mondo, con l'aggiunta di qualche accenno di vita moderna. I suoi sono tutti personaggi di un certo peso, come imperatori, dei e guerrieri che vengono ridicolizzati dall'aggiunta di dettagli insoliti.
Giulio Cesare con un cappello decisamente poco austero. Poseidone, il dio del mare, con i braccioli. Un guerriero con il suo aspirapolvere sotto braccio, pronto a combattere. E poi dee e ninfe con i guanti da cucina e cuffie per l'ipod.

Il tutto reso più reale dalla sua tecnica pittorica estremamente realistica e dallo sfondo neutro (grigio o azzurro) che fa risaltare ancora di più i soggetti.

Qualcuno si starà di certo rigirando nella tomba!

 







loading...
Monday, 05 December 2016
Back to Top