“Ogni giorno, molte persone in tutto il mondo vedono troppe foto e video di guerra. Alcune persone preferiscono evitarlo e chi sceglie di guardare di solito dimentica ciò che vede dopo pochi minuti. Reza Baharvand è un artista di Teheran che con le sue opere vuole riportare l'attenzione sulle guerre in corso nel mondo".
Reza è nato nel 1976 in Iran e quando aveva quattro anni nel suo Paese iniziò la guerra. La sua infanzia è trascorsa proprio in quegli anni, piena di paura e ansia. Reza Baharvand la guerra la conosce bene e altrettanto bene sa trattarla e raccontarla nei suoi lavori.
Il fatto è che i media hanno fortemente ridotto l'effetto emotivo delle immagini di guerra - trasmettendone troppe e troppo spesso -  ha reso la guerra una cosa normale,  ma la guerra non è normale. Tutto ciò ha trasformato la sensibilità in indifferenza.

I primi lavori di Reza Baharvand erano più orientati allo stile astratto e dal 2013 ha cambiato la sua direzione artistica. Negli ultimi anni si è concentrato sulla guerra come argomento. La sua ultima serie di guerra intitolata "Still Life" è stata presentata nella Mah Art Gallery nel 2017 / Teheran.
Dal 2017 ad oggi  ha tenuto sei mostre personali a Teheran e ha partecipato a decine di mostre collettive e fiere d'arte in Iran, Stati Uniti, Singapore e Libano. Alcune delle sue opere sono ora conservate in musei d'arte e collezioni di ligustri. È inoltre docente presso la Tehran University of Art e l'Università di Scienza e Cultura e membro dei pittori iraniani.

 

More Info:www.instagram.com/iranian_artworks

venerdì, 03 aprile 2020
Back to Top