NEW YORK – E così “Orange, Red Yellow” il noto quadro di Mark Rothko diventa l’opera pittorica di arte contemporanea più costosa al mondo. Il quadro infatti è stato battuto ad un asta newyorkese di Chirstie’s per la cifra da capogiro di 86,1 mln di dollari. Il dipinto di Rothko, realizzato nel 1961, infatti, è l’opera d’arte più costosa dal secondo dopoguerra ad oggi.
L’asta di Chirstie’s dove è avvenuta la vendita del quadro era centrata sull’ espressionismo astratto e ha convinto collezionisti ed investitori, dimostrando nuovamente come il settore sembri immune da crisi economiche, anzi pare beneficiarne. “Orange, Red, Yellow” del 1961, un lavoro di grande impatto visivo di oltre 2 metri per 2, è partito da una stima invero non proprio popolare di 35-45 milioni di dollari per fermarsi dopo una serrata battaglia di rilanci al telefono talora a colpi di alcuni milioni a 86.882.500 dollari. L’intera asta ha incassato 388,5 milioni di dollari battendo il record precedente per un’asta di arte contemporanea, stabilito nel 2007.

La scorsa settimana è stato battuto all’asta da Sotheby’s, sempre a New York, l’Urlo di Edvard Munch: la vendita ha raggiunto i 119,9 milioni di dollari, superando qualsiasi record precedente e rendendo il dipinto l’opera d’arte più costosa mai venduta durante un’asta.

Markus Rotkowics, in arte Mark Rothko è nato nel 1903 ed è diventato molto famoso per le sue pennellate di ampio colore fatte con cromatismi poco intensi. Arte complessa da definire e da interpretare la sua, che comunque riscuote da sempre un interesse straordinario sia nel pubblico che nella critica. L’artista è morto nel 1970 ed ha lasciato nel mondo della storia dell’arte un serie di opere diventate nel mercato sempre più costose ed inaccessibili.

www.romagnanoi.it/news/Lifestyle/731143/Orange-Red-Yellow-%C3%A8-il-quadro-d-arte-contemporanea-pi%C3%B9-costoso.html

loading...
Saturday, 10 December 2016
Back to Top