A prima vista, le opere dell'artista Li Hongbo sembrano banali riproduzioni di busti in stile classico e neoclassico. Questi oggetti sembrano monumentali blocchi marmorei, ma avvicinandosi ed interagendo con essi ci si rende subito conto che queste statue prendono improvvisamente vita! Viene da chiedersi come facciano delle pesanti statue classiche in marmo a muoversi anche solo di pochi centimetri. Eppure l'apparenza granitica delle opere viene presto smentita dalla struttura e dalla natura dei materiali: le opere infatti sono composte da centinaia di strati di carta uniti a fisarmonica.

Le sculture flessibili di Li Hongbo sono ispirate alle tradizionali decorazioni di carta utilizzate durante matrimoni e celebrazioni varie e sono state portate dall'artista ad estreme derivazioni.

L’interazione dello spettatore con l’opera è una caratteristica fondamentale, l’osservatore diventa parte stessa dell’installazione o della scultura e riesce a comprenderne tutte le caratteristiche del lavoro solo toccandole e muovendole. Le statue grazie ai fogli di carta flessibile si torcono e si allungano in più di una direzione.
La carta non è certamente il materiale più comune per uno scultore ma lui, un ex mastro libraio cinese, è riuscito a fare una vera e propria magia.

“Niente effetti digitali”, ci tiene a precisare. Perché Li Hongbo, artista di Pechino, si definisce uno scultore tradizionale, così come è popolare il materiale scelto: la carta. Niente di più antico, niente di più comune e consueto.

Li Hongbo è un maestro della scultura e un cultore della carta, da sempre affascinato dall’esperienza del movimento e dall’evoluzione delle forme e le sue raffinatissime creature sono tutte pensate per essere scomposte, allungate, modificate.

Che siano copie di antiche statue, iperrealistiche figure contemporanee, nature morte o installazioni astratte, tutti questi lavori rendono meglio in video che in foto. Buona visione!

 

loading...
Saturday, 10 December 2016
Back to Top