Ecco una storia romantica per concludere questo 2015 pieno di odio e terrore, una storia d'amore e convivenza tra popoli sotto forma di enormi sculture: un uomo e una donna di otto metri si attraversano a vicenda per stringersi in un abbraccio.

Le due sculture si trovano nella città di Batumi, in Georgia, e sono state realizzate dall’artista locale Tamara Kvesitadze. I due personaggi rappresentano un ragazzo islamico di nome Alì e una principessa georgiana di nome Nino.
Si tratta dei protagonisti di un romanzo del 1937 scritto da Kurban Said, dal titolo“Alì and Nino: a Love Story”. La tragica storia d'amore si conclude con gli amanti separati dalla invasione della Russia sovietica.
Ogni giorno le due sculture vengono azionate alle 19:00 finché non si incontrano formando un tutt’uno, si attraversano l’un l’altra tramite un gioco di linee ed infine si allontanano schiena contro schiena. Dopo 10 minuti di movimento le statue ritrovano la loro posizione iniziale pronte a rincontrarsi e risepararsi, esprimendo la condizione tragica di un destino che non poteva andare diversamente. Il movimento completo si conclude in pochi minuti, i personaggi si stringono in un abbraccio prima di lasciare l’altro alle proprie spalle, realizzando una danza emozionante e commovente.
E’ una storia di guerra e pace, onore e vergogna, dove si cerca di far convivere la religione e la cultura islamica e cristiana.

 Guarda il video...

 

loading...
Monday, 05 December 2016
Back to Top