Quando si parla di installazioni scultoree su larga scala realizzate con comuni palloncini in lattice allora si parla senza dubbio dell'artista Jason Hackenwerth.

L'artista americano Hackenwerth realizza gigantesche opere con semplici palloncini gonfiabili come quelli che si usano per le feste di compleanno dei bambini. I suoi lavori rappresentano per lo più minacciose creature degli abissi marini. Ispirato dalla scienza, dalla mitologia e dalla natura effimera del mezzo prescelto, ogni opera è misteriosa e divertente al tempo stesso. Hackenwerth ha ormai  sviluppato tecniche eccellenti per legare migliaia di palloncini tra loro perché la caratteristica comune a tutte queste “creature” è che sono grandissime!



Ogni scultura è una forma rigida e complessa che quando viene sospesa in aria sembra sfidare la gravità. L'artista impiega in media tre giorni e più di 5000 palloncini per realizzare ogni pezzo.
Oltre alle dimensioni spropositate un'altra caratteristica delle installazioni di Jason è che alcune di queste sono sculture indossabili! Hackenwerth esplora da sempre i fenomeni di temporalità e gioia e ha scelto di farlo attraverso dei palloncini colorati, quelli dei bambini e delle feste per trasmettere gioia e leggerezza al suo pubblico, invitando tutti ad indossare queste sculture.

Anche la triste balena spiaggiata e senza vita, opera dal titolo “A message for Nineveh” in realtà è un'opera che parla di gioia e serenità. In questa scena di morte non c'è nulla di malinconico perché se il ventre della balena è un grembo oscuro simile all'oscurità, ricordiamoci - come fece Pinocchio- che uscire dal ventre della balena può essere visto come una rinascita. E' dunque sul  fuggire dal ventre della balena che dobbiamo concentrarci. Questo processo può essere letto come un viaggio trascendentale dalla nostra natura inferiore governata dall'egoismo e dal desiderio, alla nostra natura superiore guidata dalla gentilezza e dal rispetto. Nel ventre della bestia dobbiamo cercare la verità e diminuire il sé....

All images ©Jason Hackenwerth

 

lunedì, 23 settembre 2019
Back to Top