Da sempre simbolo di fascino e sensualità, le labbra rappresentano uno dei soggetti preferiti da poeti, cantanti e pittori.
Elemento enigmatico, spesso comunicano più di uno sguardo e sono in grado di esprimere al meglio ciò che vorremmo dire e ciò che non vorremmo neanche pensare.
Christo Dagorov ha fatto della bocca la protagonista indiscussa della collezione “Lips”, un affascinante progetto nato da un'alleanza vincente: matita, foglio e ispirazione.
Di origine bulgara, l'artista pittore e scultore ha realizzato delle magnifiche illustrazioni che raffigurano le labbra di una donna e non solo...Focalizzando lo sguardo sulle sue opere possiamo osservare un universo inesplorato di significati che si nasconde all'interno del soggetto principale.



Con un connubio tra realismo e surrealismo, Dagorov inserisce dei dettagli impressionanti che si mimetizzano in quella che lui metaforicamente adotta come tela: le labbra.
Giocando con la seconda impressione, l'artista si diverte a sfidare l'attenzione dell'osservatore che dopo un primo sguardo potrà notare i mondi celati dietro al soggetto principale.
“Il mio obiettivo è mostrare altri punti di vista, creando ispirazione e puntando sulle molteplici percezioni dello spettatore" afferma l'artista, che considera l'arte un aspetto creativo della vita.
Il concept che si cela dietro al progetto “Lips” rimanda all'imponente potere delle parole che viene gestito e ponderato dalla nostra coscienza. Intuizione, percezione e sensibilità sono i valori che Dagorov stimola con la sua arte.
Così, osservando con attenzione una carnosa bocca in bianco e nero, si intravedono nel labbro inferiore dei piccoli teschi sempre più nitidi; o ancora, il labbro superiore diventa un folto insieme di chiome d'alberi, collegate alle proprie radici da una schiera di tronchi.
Labbra che diventano corpi umani nudi e intrecciati; labbra che disegnano caotici incroci di una città osservata dall'alto.




Ogni illustrazione ha un nome specifico che rimanda al concetto a cui la mano dell'artista si è ispirato durante l'esecuzione: authenticity, innocence, aspiration, welth e molti altri ancora...
Christo ci esorta ad aumentare lo zoom del nostro sguardo e a mettere davvero a fuoco ciò che osserviamo. Ci invita a non fermarci alla prima impressione e a ricercare ogni dettaglio, perchè è lì che si nasconde la vera bellezza.


loading...
Saturday, 10 December 2016
Back to Top