Quando si dice avere la stoffa dell'artista...

Il creativo britannico Benjamin Shine disegna volti iperrealisti utilizzando solamente del tulle. Niente pennelli, spray o tavolozze, Shine utilizza il ferro da stiro per plasmare il tulle e creare delle  sorprendenti sfumature velate che danno forma, profondità e dettagli ai suoi volti!



Benjamin Shine ha studiato fashion design al Surrey Institute of Art and Design e presso il Central Saint Martins College of Art and Design di Londra e da buon designer sa bene come manipolare la stoffa. Con il tocco caldo del ferro da stiro piega il tessuto trasformandolo pian piano in volti umani. Prendono in questo modo vita gli sguardi di noti personaggi come Elisabeth Taylor, Andy Warhol e Lady Diana.
Il suo estro ben presto si fa conoscere anche fuori dal mondo dell'arte, tanto che il lavoro di Benjamin Shine ha attratto clienti di ogni settore: Barclays Wealth, MTV, Eurostar, Deutsche Bank, Coca-Cola e Google. Ad oggi, Benjamin ha vinto il Red Dot Design Award, l'Enterprising Young Brit Award e il Courvoisier Future 500 Art & Design Award. Recentemente ha collaborato con Maison Margiela Artisanal Couture Collection SS2017 per la creazione di un abito (foto sotto).


Labbra, naso e occhi sono perfettamente riconoscibili, sembra che le persone ritratte siano intrappola nell'opera, invece questo incredibile risultato viene ottenuto esclusivamente attraverso l'uso di un ferro da stiro e tanto tulle che Shine scolpisce, pigia e plissetta. Le qualità trasparenti di questa stoffa conferiscono al ritratto maggiore consistenza e profondità: stratificando il tulle a piacimento l'artista ottiene tonalità e ombre diverse che gli consentono di rappresentare realisticamente il corpo umano.

 

More info here
All images ©Benjamin Shine
-
Urban Contest Magazine: Arts, Culture, Lifestyle & News

Wednesday, 18 July 2018
Back to Top