Ashley Longshore è una pittrice, una gallerista e un'imprenditrice della Louisiana. È proprietaria della Longshore Studio Gallery, situata in Magazine Street a New Orleans.  L'arte di Longshore si concentra sulla cultura pop, sul glamour di Hollywood e sul consumismo americano ed è stata definita come la "moderna Andrea Warhol" dal New York Post. Non a caso nelle sue opere psichedeliche rientra tutto l’immaginario figurativo della cultura pop: i volti iconici delle star o dei politici, le scritte provocatorie e i colori  saturi, il tutto immerso e circondato da glitter e perle.

Eccentrica fino al midollo Ashley Longshore ha ritratto praticamente chiunque le ispirasse qualcosa, da Gesù vestito tutto Gucci, alle sue muse pop preferite, Audrey Hepburn ed Anna Wintour alle quali ha dedicato due serie specifiche.
Tra i personaggi immortalati da Ashley Longshore, ci sono anche Kate Moss avvolta in un abito da badessa con una collana di Chanel al posto del crocifisso, Lil Wayne con il suo sorriso di metallo e la giacca tempestata dal simbolo del dollaro, Kim Jong Un come testimonial per Louis Vuitton e Supreme, Abramo Lincoln con giacca floreale e barba colorata.
 

Nel 2017  Ashley ha pubblicato un libro dal titolo You Don’t Look Fat, You Look Crazy An Unapologetic Guide to Being Ambitchous.
Un testo scritto per infondere coraggio e ambizione nelle donne e per esorcizzare con ironia il demone dell’ossessione per il peso.  Sulla copertina c'é un suo autoritratto vestita come una Wonder Woman proudly curvy che sorveglia un pacco di biscotti, dimostrando che bisogna essere capaci di mostrarsi come si è realmente, con difetti fari ed eventuali e qualche chilo di troppo.
Con questo libro e con il suo irriverente e sfrontato approccio all'arte e alla vita Ashley è diventata un avatar del femminismo pop per migliaia di persone.

 

 
All images ©Ashley Longshore
 
More Info:
 
 Urban Contest Magazine: Arts, Culture, Lifestyle & News
sabato, 24 agosto 2019
Back to Top