I nostri cinque sensi non sempre riescono ad interagire democraticamente, spesso solo alcuni vantano il privilegio di percepire in modo amplificato una parte di realtà.Si pensi al totalitarismo del gusto quando si assapora qualche prelibatezza, o alla supremazia dell’olfatto quando un buon odore ci fa riaffiorare dei ricordi. Beh, l’udito vince a mani basse con la musica: è il padrone del regno dei rumori, l’unico in grado di veicolare le emozioni provocate dalle famose sette note.La musica non si assapora, non si odora; al massimo la si può guardare live e si può suonare uno strumen[...]

Erano gli anni Settanta quando Mario Schifano realizzò le "Propagande", una serie di dipinti dedicati ai marchi pubblicitari, così come aveva fatto oltreoceano Andy Warhol.  Eravamo in presenza di chiari esempi di popular art, o Pop Art, ovvero della veicolazione di immagini di uso comune e facilmente riconoscibili citate in molteplici modi. Oggi vi presento un esempio di Pop Art da discount! Se prima gli artisti riproducevano brand forti come Coca Cola, Pepsy, Esso, Brillo Box oggi - forse causa crisi - sono diventati popolari i brand low cost! Ricardo Passaporte, pittore, artist[...]

I chewingum, quei confetti dai mille colori e infiniti sapori, rappresentano uno dei rifiuti più diffusi al mondo insieme ai mozziconi delle sigarette. Le cause di questo degrado portano il nome di maleducazione e indifferenza: aggettivi attribuibili a quella parte di “homini sapiens” che pensano solo al presente, non curandosi del futuro del pianeta.Va più o meno così: scarto la gomma, (all’occorrenza butto la carta a terra), mastico un po’ e quando il sapore si affievolisce getto il mio rifiuto per strada.Fortunatamente c’è un’altra parte dell’umanità, quella civile, che l[...]

Volete diventare collezionisti d’arte e godervi a casa la vista unica ed esclusiva di opere che hanno fatto la storia? Potete conquistare a suon di milioni di dollari un pezzo di Rothko, Roy Lichtenstein, Hirst, Andy Warhol oppure se sprovvisti di tali fortune dare un’occhiata alla collezione fake realizzata da CB Hoyo. Nell’epoca scandita dalle bufale e dal successo inteso come conquista dell’unique, questo giovane artista di origini cubane, ha voluto realizzare un percorso artistico dedicato all’imitazione delle più famose opere d’arte, intervenendo con messaggi semplici, iro[...]

Ci siamo imbattuti in un esperimento artistico del duo di designer austriaci Misher’Traxl che ci sembra l’occasione giusta per parlare di arte sonora.Il suono ha tante forme e funzioni. Gli oggetti sonori possono essere delle vere rivelazioni come vedremo a breve. Riescono a farci divertire e commuovere, rivelando suoni sconosciuti e riportando alla ribalta rumori dimenticati. A volte si tratta strumenti acustici complessi altre volte di semplici oggetti d’uso quotidiano, in certi casi è il nostro corpo che interagendo con gli oggetti che risveglia un udito distratto e assopito. L’art[...]

L'artista Sergio Garcia è conosciuto per le sue sculture di mani che escono dai muri. Garcia realizza mani occupate a fare diverse azioni, riproducendo in questo modo una parzialre dimensione di vita quotidiana. Sergio Garcia lavora al confine tra design e arte. Prende elementi e oggetti quotidiani e li trasforma in azioni. I suoi lavori si occupano di alienazione e vizi ma con finezza e occhio critico.Memorabile è l'opera che si compone di due realistici avambracci e mani che rollano una canna. Il titolo della scultura è I Don’t Mean To Be Blunt che può essere letto in due modi. La p[...]

In Russia in occasione del “Vyksa 10000” contest, è stata indetta una competizione che ha coinvolto artisti, architetti e designer provenienti da più di 30 Paesi: dall’Austalia al Giappone, dalla Russia all’America.Tra le 260 proposte arrivate alla giuria, frutto di migliaia di menti creative, è stata selezionata la maestosa opera di Misha Most, artista russo dal background street.Misha, street artist e graffiti writer, è uno dei membri della prima crew di writers nata a Mosca negli anni 90 e viene considerato un personaggio influente nella scena, un artista attivo che promuove que[...]

Chi di voi non ha mai pensato di esplorare il cielo? L’astronauta è il sogno professionale di molti bambini e un’icona assoluta della sfida costante dell’uomo per l’evoluzione e per le scoperte; le più lontane. Scott Listfield, artista americano e appassionato di mondi lontani e fantascienza, rappresenta in ogni sua opera, un astronauta alla scoperta del presente..La chiave di lettura particolare infatti, non risiede nell’esplorazione spaziale ma di quella terrestre. Un pianeta il nostro, raffigurato da brand commerciali, panorami aridi, curiosi riferimenti ai dinosauri in un viag[...]

Credo che il brunch sia l’innovazione più glamour e soddisfacente a cui l’uomo del ventunesimo secolo potesse dar vita. In una quotidianità contaminata da anglicismi vari ed eventuali, neologismi e modi di dire prestati da terre straniere, brunch è la crasi che più mi piace.Nato dall’unione delle parole breakfast e lunch, rappresenta il momento in cui è troppo tardi per fare colazione ma troppo presto per pranzare; colma magistralmente la nostra voglia di dolce e quella di salato, celebra romantiche relazioni complicate come quella tra l’uovo e la marmellata, tra il bacon ed il ca[...]

A volte credo che il cibo possieda una capacità di comunicazione che vada oltre a ogni ragione cognitiva, colpendo il secondo cervello dell'uomo: la pancia. A livello accademico i prodotti alimentari si introducono nella nostra vita presentandosi con diversi appellativi: il marketing parla di categoria di prodotto, di brand e di etichette nutrizionali. Diversi attori, poi, entrano in gioco: la pubblicità ci seduce, ci invoglia a consumare descrivendo le proprietà tangibili e valoriali dei differenti cibi, gli scaffali del supermercato li esibiscono con cura, tentando i clienti a riporli nel[...]
Avanti
Thursday, 24 August 2017
Back to Top