Zaha Hadid punta in alto con il Messner Mountain Museum Corones. Il museo a 2.275m sopra il livello del mare.

L’archistar Zaha Hadid torna a stupirci in terra nostrana progettando il Messner Mountain Museum Corones, recentemente inaugurato in Alto Adige. Il museo si trova a un’altitudine di 2.275m sopra il livello del mare, incastonato nel Monte Plan de Corones.

L’opera è il sesto e ultimo museo della montagna, questo ambizioso progetto è stato fortemente voluto dal celebre alpinista Reinhold Messner. Anche lui come Zaha Hadid ha una passione per le sfide e le imprese impossibili: ha infatti scalato tutte le 14 montagne più alte del mondo ed è stato il primo a scalare l’Everest senza il supporto dell’ossigeno.

Il museo è una escursione all’interno del mondo dell’alpinismo inteso come disciplina suprema: ne racconta lo sviluppo, le attrezzature, i traguardi raggiunti passando per trionfi e purtroppo anche per tragedie, ed il viaggio è guidato da raccolte, immagini e cimeli unici che Messner ha collezionato nel corso della sua vita ad alta quota.

Le opere di Zaha Hadid sono da sempre caratterizzate da forme curve e potenti delle sue strutture allungate con punti di multipla prospettiva e geometria frammentata, e anche il Messner Mountain Museum Corones segue queste linee guida ponendo, però, grande attenzione al rispetto dell’ambiente circostante.
La struttura si integra perfettamente con il paesaggio e l’ambiente naturale in cui è inglobato. Le uniche parti visibili dall’esterno sono gli ingressi, che offrono attraverso grandi vetrate un’impressionante vista sull’ampio panorama che va dalle Alpi della Zillertal, all'Ortles fino alle Dolomiti. Le aree non visibili dall’esterno si compongono di tre livelli espositivi raggiungibili tramite una scalinata a cascata. La struttura sotterranea permette di mantenere all’interno una temperatura ottimale e costante per tutto l’anno.

Zaha Hadid spiega il concept del design del museo: “L’idea è che i visitatori possano scendere all’interno della montagna per esplorare le sue caverne e grotte, prima di emergere attraverso la parete sul lato opposto, sulla terrazza a strapiombo sulla valle e la sua spettacolare vista panoramica”.
Il percorso è dunque la rappresentazione in chiave metaforica dell’itinerario che un escursionista segue durante la scalata della montagna.





Foto www.mmmcorones.com

loading...
Monday, 05 December 2016
Back to Top