Z9 Resort, progettato dallo Studio Dersyn, è un paradiso galleggiante che si trova sulla diga di Srinakarin, a Kanchanaburi in Thailandia a circa 100 km ad ovest di Bangkok. Questa oasi di pace e meraviglia, è famosa per l'uso contestualizzato dei materiali e per la  struttura completamente immersa nella natura.  Z9 Resort offre sistemazioni sulla terra ferma e sistemazioni accoglienti su bungalow galleggianti. Ogni edificio utilizza la ventilazione naturale, le forme e il colore si mescolano intimamente con l'attrattiva della vista sulle montagne e sul lago. Le linee sposano il contesto naturale sul lato del lago, e la lobby è progettata in base alla direzione lunare, il che significa che si può godere dello spettacolare scenario "Sunrise and Sunset”.

Z9 Resort è stato realizzato seguendo gli approcci di progettazione sostenibile, basati sul concetto di “3R": Riduzione, Riutilizzo e Riciclaggio. Il concetto di riutilizzo è stato applicato con l’uso del legno esistente. Il vecchio legname utilizzato come decorazione e pannelli OSB come soffittatura. In secondo luogo, ridurre. Uno dei modi migliori per costruire qualsiasi edificio all'interno del sito che abbia un contesto naturale ricco è quello di creare meno impronta ambientale possibile. Per costruire Z9 Resort è stata utilizzata una struttura leggera in acciaio che produce risultati eco compatibili in molti modi; la campata più ampia con meno contatto a terra che può essere regolata adattandosi al basamento esistente e una costruzione più rapida e pulita rispetto alla struttura in cemento. In terzo luogo, riciclo. I grandi tronchi di legno preesistenti alla ristrutturazione del resort, sono stati adattati e utilizzati per i mobili e  il trattamento dell'acqua a circuito chiuso è stato applicato per trattare l'acqua prima del drenaggio nel lago. 

 

Z9 Resort, ha vinto il premio BCI Asia IDA 2018 nella categoria “hospitality” e certo non c’è da stupirsi!

 

All images ©DersynStudio

 

More Info:

https://www.facebook.com/dersynstudio

http://z9resorts.com

 

Fonte: ArchDaily

 

Urban Contest Magazine: Arts, Culture, Lifestyle & News

 

Thursday, 18 October 2018
Back to Top