Ottimizzazione degli spazi e suggestioni nautiche per questo piccolo appartamento a Torino.
Al centro dell’appartamento, un volume ligneo ridisegna gli spazi, definisce i percorsi e ha la triplice funzione di bagno, doccia e cabina armadio
Dal “main deck” della zona cucina-pranzo, organizzato per mimetizzare tutta una serie di scomparti, botole e cassetti, ai divanetti squadrati con tavolo allungabile fino all’oblò della porta del bagno. BLA! Ufficio di Architettura si è ispirato dichiaratamente al mondo navale per ristrutturare un piccolo appartamento torinese di fine Ottocento che il committente ha voluto battezzare “Fermi” (in onore del celebre fisico italiano).
Gli stessi materiali e colori, e la stessa ottimizzazione dello spazio di un’imbarcazione traslati in un ambiente concepito per essere vissuto in modo informale e con la massima funzionalità. Il primo obiettivo del progetto è stato quello di ricercare la luminosità naturale lungo tutta l’estensione dell’abitazione, da est verso ovest. Il posizionamento centrale di un volume ligneo, con due ampie vetrate in vetro satinato, ha permesso di ridisegnare gli spazi, oltre a svolgere la triplice funzione di bagno, doccia e cabina armadio.
Non mancano gli elementi “ritrovati”: la muratura ben conservata sotto gli intonaci, gli archetti sopra i passaggi delle porte e tre caminetti rinvenuti durante la ristrutturazione, sono stati tutti semplicemente trattati con boiacca e colorati in bianco, mentre nei varchi già esistenti sono stati inseriti degli elementi indipendenti con funzione di porta.

Progetto di studio BLA! Ufficio di Architettura

Foto: Beppe Giardino

Via Abitare.it

loading...
Monday, 05 December 2016
Back to Top