Nel 2018, allo zoo di Copenaghen in Danimarca, sarà inaugurata la Panda House. Proprio così, un progetto di architettura d’avanguardia studiato appositamente per gli animali più popolari e adorati del pianeta. La Panda House è sviluppata in modo circolare con ambienti esterni ed interni ed è stata concepita dal famoso studio danese Biarke Ingels Group. I due panda, un maschio e una femmina si sposteranno da Chengdu, in Cina, una volta completato il progetto. Questa trasferta in pianta stabile, nasce dai buoni rapporti diplomatici tra i due Paesi in seguito alla visita della Regina della Danimarca in Cina nel 2014. La Panda House si sviluppa su un’area di 2450 metri quadrati e consta di una grande varietà di ambienti e spazi separati. Un paesaggio concepito su due livelli: una foresta di bambù copre un lato e una più fitta l’altro, creando un habitat allo stato brado.

Una serie di rampe “passerelle” collegano tutta l’area e servono ai visitatori per muoversi e visualizzare sia gli spazi interni che le aree all’aperto dove si trovano i panda. Sono realizzate con linee curve ondulate in sezione per creare una necessaria separazione tra lui e lei come tra i visitatori e loro. La Panda House è situata nel cuore dello Zoo di Copenaghen, un’area accessibile a 360 gradi per accogliere nel modo più consono le due nuove star. Al piano terra è sito il ristorante progettato da Norman Foster dove sarà possibile ammirare sia la vita dei panda che degli elefanti dal lato opposto.

La vegetazione, parte fondamentale dell’intero progetto è stata impostata per rendere l’ambiente naturale allo stato selvatico. Per i panda è necessario trovare sia l’ombra che il sole così come l’acqua e il fogliame. Con la creazione di due foreste di cui una più fitta e lussureggiante per i due panda sarà possibile passare tra le due a seconda della stagione e della temperatura, proprio come in natura, dove si muovono per i pendii della Cina occidentale.

All images ©Biarke Ingels Group

More Info:

http://www.big.dk/#projects-pan

 

Tuesday, 22 August 2017
Back to Top