Come fanno attività i designer? Anche quelli con il fisico da nerd da qualche parte li fuori, faranno pur ginnastica a modo loro! Quella di cui stiamo per parlare oggi è probabilmente la ginnastica più stana nel suo genere.   
Dimenticate acquagym, spinning, zumba, pilates, macumba fitness, crossfit, ecc... perché la vera novità è il Logo Gym, che consiste nel ricreare i loghi di marchi più o meno celebri utilizzando il corpo e quindi tenersi sì in forma, seppur in modo alquanto bizzarro, ma soprattutto divertirsi: com’è facile intuire dalle foto raccolte sul sito si sghignazza prima, durante e dopo l’esercizio ed è un ottimo modo per cementare le dinamiche sociali in ufficio o staccare un po' da scadenze, riunioni e lunghe ore passate davanti al computer.
E se lo spunto è partito da un’agenzia creativa olandese, Studio Dumbar, l’idea è replicabile ovunque e la partecipazione è aperta a tutti: sul sito di Logo Gym c’è una mail per inviare le foto della propria “logo-ginnastica”, e pian piano stanno partecipando in molti. Anche dall’Italia ci facciamo onore, grazie a Massimo Fenati, che in solitaria ha ricreato il logo di Xbox e di Amazon.
A giudicare da quel che si vede su Facebook, andare a correre prima o dopo il lavoro non si chiama più andare a correre ma fare running. Ogni cosa oggi, anche la più antica, assume nomi strani e moderni, quindi secondo questa logica ha senso pensare che formalizzare i movimenti, i tempi, le regole di una disciplina sportiva possa in qualche modo essere definita progettazione.

Louis Vuitton

Air Jordan

Adidas

Chanel

Via Frizzifrizzi

loading...
Thursday, 08 December 2016
Back to Top