A volte la moda si ritrova a corto di idee e di texture e spesso scade in cose strane ed orribili. C'è un artista che non mette limiti ai vestiti e vorrebbe vestire le donne con tutta la fantasia possibile che ogni donna merita.
Per Al-Bluwi Shamekh basta guardare un po' più in là per trovare la bellezza e la novità nelle cose più semplici. Con questo spirito curioso, Al-Bluwi Shamekh, illustratore residente in Giordania, un giorno ha deciso di prendere i suoi bozzetti di abiti e portarli per strada e combinarli con l'architettura che lo circonda. In questo modo i disegni degli abiti si fondono con l'ambiente. Questo artista ha avuto la brillante idea di tagliare con cura i vestiti per farli diventare autentiche finestre che comunicano con il mondo esterno per combinare le sue due passioni: moda e architettura.

Il risultato finale è un mix di modell e colori che dipendono esclusivamente da dove sono stati "appoggiati". Così è il paesaggio che agisce come il tessuto stesso, ottenendo un risultati unico. Un tramonto, un mosaico nascosto, una strada nelle ore di punta, i rami di un albero o un ponte...modelli infiniti che rendono questo collegamento unico tra moda e paesaggio che ci circonda una vera delizia per i nostri occhi.
Sono incastri perfetti eppure molto semplici. Un abito da sera diventa un pezzo unico nel momento in cui incontra un antico mosaico, un altro prende tutta la sua eleganza da un cielo pumbleo, una ballerina trasmette grazia e leggerezza sullo sfondo di un sobborgo polveroso e così via...

 

via Malatinta Magazine

loading...
Friday, 09 December 2016
Back to Top