Christopher LaBrooy, graphic designer scozzese, specializzato in computer-generated imagery,  è diventato noto per aver creato una serie di grafiche 3D intitolata Tales of Auto Elasticity.
Chris prende modelli di macchine come il Maggiolino e altri gloriosi modelli di vetture Volkswagen o l'iconica Porsche Carrera 911 e le catapulta in situazioni e scenari insoliti. Grazie ad elaborazioni digitali perfette, Christopher LaBrooy è infatti un maestro nel modificare, strumentalizzare, dividere o flettere le auto e renderle un'opera d'arte.
 

Le ambientazioni che sceglie non sono mai convenzionali e sono decisamente lontane dal classico mood automotive che tutti siamo abituati a conoscere. I modelli di macchina vengono catapultate in location inconsuete, collocando il tutto in scene pittoresche dalle tinte calde che somigliano ai paesaggi delle California e alla sua caratteristica architettura moderna di metà secolo: interni casual, colori vibranti e l'immancabile piscina.
Le auto che Chris immagina mettono in scena pose insolite, fanno tuffi nella piscina, volano sopra i deserti rocciosi, cadono dal cielo, entrano ed escono da piccoli fori nel muro e prendono il sole sotto le palme verdeggianti della California.
 
 
Chris LaBrooy, ha visto l'opportunità di esplorare la tecnologia CGI come mezzo creativo in sé e non solo come semplice strumento per visualizzare idee per mobili e prodotti lavorati. L'evolversi della tecnologia 3D diventa un'opportunità artistica con cui sovvertire e trasformare le cose quotidiane e familiari in nuove forme tipografiche e scultoree.
 
 
All images ©chrislabrooy
 
More Info:

 
Urban Contest Magazine: Arts, Culture, Lifestyle & News
 
 
 
Monday, 25 March 2019
Back to Top