Il fotografo Mako Miyamoto nelle sue fotografie racconta la vita di tutti i giorni dei Wookies, le pelose creature di Star Wars. Facendo indossare ai suoi modelli femminili e maschili maschere da Chewbacca, crea immagini suggestive di Wookies alle prese con la vita di tutti i giorni: Wookies al bagno, Wookies che si sposano o fanno Yoga, Wookies che guidano un'auto o  fumano una sigaretta. Gli scatti  di Mako Miyamoto sono un divertente omaggio a Guerre Stellari ma anche una riflessione sulla condizione umana: uomini e donne che si riappropriano del pelo con una maschera. In una società os[...]

Jason Jones è un artista che con il suo assiduo lavoro si è meritato il titolo ad honorem di muralista negli Ozarks. Jason è attivo fin dal 2000 e ha dipinto temi diversi nei luoghi più disparati: nelle stanze dei bambini, nei negozi e nelle aree urbane.Oltre ai suoi murales, Jones ha recentemente creato una nuova serie di lavori dal titolo “Altered Thrift Store Art ”, un nome che racconta la sua intenzione a dipingere sopra l'arte “scartata”. Tutto iniziò nel 2011 quando Jason ha dipinto un robot (che diverrà poi un elemento costante in tutta la sua produzione artistica) su un[...]

Arielle Bobb-Willis è nata e cresciuta a New York City, ha vissuto per un po' in South Carolina e a New Orleans ed oggi è una giovane fotografa della Grande Mela. Arielle è specializzata in ritratti di figure contorte, che solitamente indossano abiti dai colori vivaci e che sono intenzionalmente rappresentate in delle "posizioni super scomode". La sua è una metafora della vita, perchè - secondo l'artista - tutti veniamo da “situazioni comode”, tutti troviamo il meglio dopo dei brutti momenti e la vita ci riversa belle cose solo se siamo disposti a pagare il prezzo del sacrif[...]

Con la nostra rubrica di moda siamo sempre alla ricerca di nuovi brand, audaci ma ricercati, e in occasione della trascorsa edizione di Altaroma 2018 non possiamo non parlavi di un progetto che sposa in pieno la nostra idea di fashion scouting: Showcase.Con il progetto Showcase Altaroma sceglie ancora una volta di guardare al futuro e di dar seguito al suo percorso di sostegno del Made in Italy con l’intento di guidare i nuovi brand della moda italiana verso il successo e l’internazionalità.Il progetto realizzato in cooperazione con ICE Agenzia è dedicato ai brand italiani emergenti di a[...]

Quella di Gennaio 2018 è stata un'Altaroma per noi inedita che si è presentata come un caleidoscopio di costumi e culture differenti e sempre più attenta all’alta artigianalità. Tre stilisti a confronto, ognuno di loro racconta l'Oriente a modo suo.Filippo Laterza presenta la sua collezione di haute couture SS18 “Opera Orientale”. Un viaggio immaginario della "Via della Seta", abiti da sogno, drappeggi, ricami, maxi gonne e maxi cappotti. Orientale e mitologico divengono pop art, la sartorialità e l’eleganza anglosassone si veste di contrasti fra orientalismo e modernizz[...]

Qualcuno sa chi è un Fashion Nerd? Forse uno lo conosciamo già ma non sappiamo che si definisce così... Un tipo bizzarro per essere “polite” ma l'urban dictionary ci va giù un po' più pesante e definisce un fashion nerd come: “Someone who thinks they are pulling off a new fashion with ease, but in reality they look like an idiot”Insomma una persona stravagante,che pensa di poter dispensare consigli di stile ma sembra un'idiota! Facciamo ora un'inversione di rotta e raccontiamo la storia di una fashion nerd di successo. Su instagram abbiamo scovato una fashion nerd che non sembra a[...]

NIENTE TELEFONI IN SALA! Una consuetudine da teatro o da concerto ma ad una sfilata di moda non ci era ancora mai capitato, anzi è sempre esattamente il contrario: un tripudio effimero di foto, selfie e video.Alla sfilata di apertura dell'edizione invernale di ALTAROMA 2018 ci hanno elegantemente  “impacchettato” i telefoni in un sacchetto nero ben sigillato, invitandoci a riflettere sull'uso ormai irrinunciabile dei nostri dispositivi tecnologici che ci conduce ad una sorta di prigionia auto indotta. Ovviamente non era un obbligo ma un consiglio. Costantemente impegnati a documentare t[...]

Cristian Girotto è un digital artist parigino con un talento indiscusso: è un vero artista del fotoritocco estremo. Girotto è diventato famoso nel 2012 per aver rappresentato alla perfezione la sindrome del “bamboccione” oggi però ne parliamo per un lavoro diverso che è saltato ai nostri occhi per l'eleganza e l'attenzione ai dettagli...il lavoro si intitola "Raw – The ultimate delicacy”. Girotto al tempo si era divertito a ricreare facce imbronciate, felici, ingenue o sorprese e le aveva “montate” sul corpo di bambini per dare forma ai “bamboccioni” tanto criticati [...]

Frank Kunert è un fotografo tedesco che costruisce a mano modellini architettonici assurdi e poi li fotografa. Autore di costruzioni surreali, piene di umorismo e satira, utilizza l'architettura per rivelare qualcosa sulla società e sulle persone. A prima vista sembrerebbero delle rielaborazioni fatte con photoshop o altri programmi di editing, ed invece si tratta di veri e propri modellini 3D realizzati a mano nei minimi particolari.Un appartamento piccolo-borghese su due piani ben accessoriato. Chi abita lì ha un divano, un tavolo, una lampada e un tappeto, insomma tutto ciò che serve. E[...]

La modella e artista danese Louise Cehofski utilizza il suo popolare profilo Instagram e le ultime tendenze della moda per trasmettere attraverso la propria immagine ideali di bellezza e femminilità. Lei è un esempio del nuovo tipo di Testimonial con cui i grandi brand amano lavorare, modelle come lei non sono semplici indossatrici ma sono degli idoli: hanno belle facce e anche carattere e carisma. L'idea di modella intesa come manichino è decisamente superata ,adesso sfilano attori, attrici e cantanti e i testimonial di un marchio sposano il mood del brand a pieno.Oggi le modelle vengon[...]
Avanti
Sunday, 18 February 2018
Back to Top