C'era una volta quando per incontrare qualcuno si andava in palestra o in discoteca. Questo valeva per tutti, eterosessuali e non. Poi c'è stato il tempo delle web chat e poi è arrivato Grindr, una app indirizzata agli utenti gay che senza giri di parole possono incontrarsi, e perchè no...se scatta la passione, consumare.Quello che succede su questa app è semplice; Grindr mette in contatto due persone che attraverso la geolocalizzazione hanno l’opportunità, se si piacciono, di fare sesso anche dopo 10 minuti se la distanza lo permette. Infatti l’app indica nell’interfaccia d’ingr[...]

Lo street wear africano ci regala sempre grandi sorprese. Dopo lo stilista Chu Suwannapha oggi parliamo di Wazal un brand chic street camerunense.  Il suo marchio "WAZAL" è una miscela di "WAZA", il nome di un parco naturale nell'estremo nord del Camerun e la lettera "L" che sta per Leone, il simbolo camerunese. Il parco naturale simboleggia il rispetto, mentre il leone simboleggia il potere.Joseph-Marie Ayissi alias JJ DU STYLE ideatore e stilista del marchio WAZAL è il figlio di un sarto che nel 2015 ha deciso di seguire le orme del padre, ispirandosi a stili[...]

Quante volte, osservando qualcosa di interessante, vi (o mi) è capitato di pensare: va beh, cosa ci voleva? Sarei stato in grado di farlo anche io!Facile parlare e riflettere da dietro le quinte ma resta il fatto che qualcuno ci ha pensato prima di te, qualcuno ha dedicato tempo e passione per seguire quel lampo di genio lontano anni luce dalle tue intenzioni…Oggi si parla di collage, una forma d’arte così primitiva ed elementare che mi ricorda quando ero piccola, quando all’asilo presa dalla smania di questa nuova scoperta non mi limitai a ritagliare riviste ma decimai la biblioteca d[...]

Li aspettavate anche quest’anno vero? Non vedevate l’ora vero? Eccoli finalmente arrivati! La nuova collezione Eastpak direttamente dal concorso Eastpak Artist Studio 2016, 12 nuovi capi esclusivi che poi andranno messi all’asta per la giornata contro l’AIDS il primo Dicembre.. per ora sono stati pubblicati online i design definitivi, e non vediamo l’ora di vederli dal vivo. Sul sito del progetto Artist Studio Eastpak è infatti possibile scoprire gli zaini Eastpak personalizzati da Kenzo, Vetements, Christopher Raeburn, Nicopanda, Giambattista Valli, Ami Paris, Wanda Nylon, Hous[...]

Kajetan Obarski in arte Kiszkiloszki, realizza avvincenti gif animate offrendo al suo pubblico una personalissima collezione di dipinti antichi trasformati in vibranti immagini grottesche.I suoi lavori sono sempre bizzarri quanto raccapriccianti. Nel mondo assurdo e rapido di Kajetan Obarski, i dipinti di Magritte, Van Gogh o Caravaggio diventano esilaranti ed orribili vignette animate dove quello che succede è davvero inaspettato e completamente decontestualizzato. L'artista arricchisce semplici scene di vita agreste con dettagli splatter, dove l' iconografia classica convive con dettagli ip[...]

Arriva dal mitico Giappone come molte altre bizzarie di cui abbiamo già parlato ed è già stato definito lo strumento musicale più assurdo della storia. Si chiama Otamatone, ha un suono buffissimo ed ha la forma di una nota musicale ma con la faccia. I suoni che emette sono simili a quelli di un sintetizzatore elettronico e per suonarlo bisogna utilizzare entrambe le mani, con una si stringe la “testa”  mentre l'altra mano scorre sul manico per selezionare le diverse tonalità, un po' come il flauto. Quando la "faccia" della nota musicale viene strizzata fa delle buffe smorf[...]

Nádia Maria ha 32 anni ed è una fotografa professionista che vive e lavora in Sud America. Nelle sue opere traspare un approccio molto “fisico” alla realtà, il corpo umano è sempre presente, spesso caratterizzato da tagli e ferite altre volte fuggevole e impalpabile, ma comunque ingombrante.Sono opere profondamente intime ma anche metaforiche. Nulla è lasciato al caso ed ogni elemento ha un ruolo narrativo ben preciso all'interno della composizione. Come in un film horror in cui sangue e violenza spesso suggeriscono qualcos’altro e aggiungono valore alla trama, anche in questi lavor[...]

Il reggiseno è sempre stato il simbolo del decoro femminile: una donna senza reggiseno era considerata una poco di buono e bruciare reggiseni per il movimento femminista significò esaltare la libertà sessuale di tutte le donne.La storia del femminismo si incontra con la lingerie nel 1968 in occasione del concorso di Miss America. Un gruppo chiamato New York Radical Women si piazzò fuori dalla sede del concorso con l’intenzione di dare fuoco ad una serie di oggetti, considerati “strumenti di tortura femminile”: attrezzi per pulire, trucchi vari e reggiseni. Da allora nell'immaginario [...]

Sulla base di un'economia sempre più collaborativa e condivisa stanno prendendo forma anche tanti stili di vita collaborativi. Modi di vivere che contemplano sopratutto termini come ridurre, ri-usare, riciclare, redistribuire. La condivisione di risorse, di cose, di denaro, di competenza e di tempo diventa la colonna portante di un nuovo capitalismo consapevole. Anche il modello abitativo si sta adeguando a questa tendenza e sta prendendo forma l'idea di Co-living. Lanciato prima di tutto nel nord europa, questo modello di vita sta arrivando anche nel sud america.Wikihaus lancia il primo edi[...]

Il binomio luce-parete ha sempre significato una sola cosa: il gioco delle ombre cinesi. Che tu sia un bimbo o un uomo in giacca e cravatta, è scientificamente provato che alla vista di una fonte luminosa e di un muro tenterai, compiaciuto, di riprodurre con le tue mani una qualsiasi forma di senso logico da poter proiettare. Le ombre, nel corso dei secoli, hanno sempre racchiuso un significato profondo riscontrabile nell’arte, nella poesia e nelle tradizioni ed anche oggi fanno parlare di sé tramite l’apporto creativo di una neo star di Instagram: Vincent Bal.Vincent Bal, che ha cattura[...]
Avanti
Sunday, 04 December 2016
Back to Top